Coronavirus, morti altri 9 medici e 2 infermiere: il totale delle vittime sale a 105 e 28

Cronaca

Secondo la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, gli ultimi deceduti erano medici di famiglia, chirurghi e un odontoiatra. Decedute due infermiere al lavoro a Bergamo e Cremona. Sono 13.522 gli operatori sanitari contagiati dall'inizio della pandemia in Italia

Altri nove medici e due infermiere contagiati dal coronavirus sono morti in Italia, portando così il totale dei decessi tra i camici bianchi a 105 e tra gli infermieri a 28 (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE). Tra gli ultimi dottori deceduti ci sono medici di famiglia, un chirurgo oncologo, un altro chirurgo ospedaliero e un odontoiatra. Le due infermiere lavoravano a Bergamo e a Cremona.

Oltre 13mila gli operatori sanitari contagiati

Il dato sui medici deceduti è aggiornato quotidianamente dalla Federazione degli ordini dei medici (Fnomceo), che riporta nel suo portale listato a lutto l'elenco dei colleghi che hanno perso la vita durante l'emergenza. Nel conteggio sono inclusi medici in attività pensionati, richiamati al lavoro o che prestavano assistenza. A confermare la morte di altre due infermiere è invece Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi), secondo la quale tra questi lavoratori si registrano "tra 200 e 300 contagi in più al giorno". In totale, stando ai dati aggiornati a ieri dell'Istituto superiore di sanità, sono 13.522 gli operatori sanitari contagiati finora dall'inizio della pandemia in Italia.

Manfredi: "Lavoro per 5mila medici specializzati in più"

"Il nostro obiettivo è aumentare la platea delle borse di specializzazione: oggi arriva a circa 9 mila, la proposta è di inserire altre 5 mila borse di specializzazione per poter garantire un maggior numero di medici specializzati soprattutto nelle aree critiche”, ha annunciato intanto il ministro dell'Università Gaetano Manfredi, in audizione alla Commissione Istruzione. “I giovani messi in campo in situazione di emergenza hanno dimostrato grande professionalità testimoniando con concretezza la validità dei percorsi formativi”, ha aggiunto.

Ente medici: "Bloccati 600 euro a camici bianchi"

L'Enpam, Ente di previdenza dei 'camici banchi', presieduto da Alberto Oliveti, denuncia invece che i medici e gli odontoiatri sono stati privati dell'indennizzo di 600 euro, dopo la notizia che il decreto imprese corregge la norma del decreto Cura Italia, riservando il sussidio a chi è iscritto in esclusiva ad una Cassa pensionistica privata. Adesso, si fa sapere, "l'Enpam deve bloccare 25.262 bonifici che stavano per essere inviati già da domani agli associati che ne avevano diritto". Si ipotizza occorrerà integrare la domanda con un'ulteriore autocertificazione, ma agli specializzandi e ai dipendenti, magari 'part time', che in questo momento stanno rischiando la vita, "è andata anche peggio, perché per loro l'indennizzo di 600 euro è cancellato del tutto. Davvero un bel modo per ringraziare i medici e augurare loro buona Pasqua", chiude.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.