Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Inchiesta immobili del Vaticano, perquisizioni e sequestri a casa di Monsignor Perlasca

i titoli delle 18 di sky tg24 del 18 febbraio

2' di lettura

La sala stampa della Santa Sede ha reso noto che "è stato eseguito il sequestro di documenti ed apparati informatici presso l'Ufficio" e l'abitazione del Capo Ufficio Amministrativo della Prima Sezione della Segreteria di Stato

Sono stati eseguite perquisizioni e sequestri nell'Ufficio e in casa di Monsignor Alberto Perlasca, nell'ambito dell'inchiesta sugli investimenti finanziari e nel settore imobiliare della Segreteria di Stato del Vaticano. La notizia è stata diffusa con una nota direttamente dalla sala stampa della Santa Sede. "Nell'ambito di una perquisizione ordinata dal Promotore di Giustizia - si legge nel testo - è stato eseguito il sequestro di documenti ed apparati informatici presso l'Ufficio e la casa e di Mons. Alberto Perlasca, già Capo Ufficio Amministrativo della Prima Sezione della Segreteria di Stato". Nell'ottobre scorso, nell'ambito dell'inchiesta, erano stati indagati e sospesi cinque dipendenti della Santa Sede.

Proseguono gli accertamenti

Il provvedimento è stato disposto dal Promotore di giustizia, Gian Piero Milano, e dall'aggiunto Alessandro Diddi. La perquisizione e il sequestro fanno seguito, come spiegato dalla sala stampa della Santa Sede, "pur nel rispetto del principio della presunzione di innocenza, a quanto emerso dai primi interrogatori dei funzionari indagati e a suo tempo sospesi dal servizio". "L'Ufficio del Promotore e il Corpo della Gendarmeria - conclude la nota - proseguono negli accertamenti di carattere amministrativo-contabile e nelle attività di cooperazione con le Autorità investigative straniere". 

Monsignor Perlasca è il sesto indagato

Monsignor Perlasca, comasco di 59 anni, dal luglio 2019 Promotore di Giustizia sostituto presso il Supremo Tribunale della Segnatura apostolica, è diventato il sesto indagato dell’inchiesta volta a verificare la sussistenza di ipotesi di reati quali il peculato, l’abuso di autorità e la corruzione. Sempre nella nota si legge che l’attività istruttoria potrebbe concludersi prima dell’estate.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"