Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Acqua alta a Venezia, livello massimo dal 1966. Allagata la Basilica di San Marco

Acqua alta eccezionale a venezia

Un anziano è rimasto fulminato da un corto circuito innescato dalla marea che gli era entrata in casa. Piazza San Marco è stata sommersa da un metro d'acqua che ha allagato una cripta della Basilica. La marea ha raggiunto un picco di 187 cm, il più alto dal 1966

Leggi tutto
1 nuovo post

Venezia: marea cresce ancora, 187 cm alle 22.50

 

 
Continua a crescere l'ondata di marea su Venezia. Alle ore 22.50 la stazione di rilevamento della Punta della Salute ha registrato 187 centimetri.
- di Maurizio Odor

Venezia: sindaco chiederà stato di calamita. Domani scuole chiuse

 
 
Tutte le scuole di Venezia e delle isole resteranno chiuse domani, a causa dell'eccezionale alta marea che si è registrata in serata. Lo ha deciso il sindaco Luigi Brugnaro, che chiederà lo stato di calamita' naturale per la città.
 
- di Maurizio Odor

 Venezia, acqua alta a 183 cm, massimo livello dal 1966

 
 
Continua senza freno la crescita dell'acqua alta a Venezia che in questo momento ha già raggiunto i 180 cm sul medio mare, è la seconda misura della storia, dopo i 198 cm dell'alluvione del 1966. Lo si apprende dal Centro maree del Comune. Il Comune di Venezia si appresta a dichiarare lo stato di calamità . I veneziani stanno vivendo con paura e forte apprensione questo improvviso aggravamento del maltempo che rischia di avere fortissime ripercussioni sul centro storico.
 
- di Maurizio Odor

Venezia, sindaco: marea eccezionale tutti mobilitati

 
 
"Stiamo affrontando una marea più che eccezionale", ha detto il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro sull'emergenza acqua alta a Venezia. Si teme infatti che rispetto ai 148 centimetri sul medio mare delle ore 22 con l'82% della città allagata, ci si avvii a una massima che potrebbe arrivare a 170 cm. Brugnaro, in un tweet dice "tutti mobilitati per gestire l'emergenza: #PoliziaLocale, @infprefve, #ProtezioneCivile del @comunevenezia, @vvfveneto e tutte le forze dell'ordine, insieme per #Venezia".
 
- di Maurizio Odor

Venezia, acqua alta peggiora previsti 170 cm alle 23

 
Peggiora drasticamente per lo scirocco la situazione dell'acqua alta a Venezia, con una stima per le 23 di questa sera di un metro e settanta cm sopra il medio mare. Sarebbe la seconda misura storica più alta. Lo conferma all'Ansa il Centro maree comunale. Attualmente il dato in città è di 148 cm, con l'allagamento dell'82% del centro storico. Il sindaco Luigi Brugnaro sta effettuando un sopralluogo in barca, insieme alla polizia municipale per verificare la situazione tra Rialto e Piazza San Marco
- di Maurizio Odor

Giunta Campania chiede stato di emergenza

 
In riferimento agli eventi connessi al maltempo a partire dal giorno 3 novembre in poi, la Giunta regionale della Campania ha conferito al presidente il mandato ai fini della richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza da inoltrare al Consiglio dei Ministri tramite il  Dipartimento Nazionale della Protezione Civile.
- di Maurizio Odor

L'acqua alta a Venezia

- di Redazione Sky TG24

Anziano morto nel Barese, colpito da ramo divelto

 
 
Un anziano di 80 anni, Pasquale Cutecchia, è morto mentre era a piedi vicino al cancello di casa in contrada Malerba ad Altamura (Bari), colpito dal ramo di un albero del proprio giardino spezzato dal forte vento. Sono intervenuti i soccorsi del personale del 118 e dei Carabinieri, giunti sul posto, ma l'anziano e' morto sul colpo. Raffiche e forte pioggia hanno colpito oggi molti comuni del Nord Barese, il Salento e altre località della Puglia, con danni ad alcune strutture e scuole chiuse in diversi comuni, a Taranto anche domani.
 
- di Maurizio Odor

Maltempo: a Taranto scuole chiuse anche domani

 
 
Anche per la giornata di domani sono previste avverse condizioni meteo a Taranto, con allerta arancione. Questa sera, pertanto, il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, ha firmato un'ordinanza che dispone la chiusura delle scuole anche nella giornata di domani. Le scuole sono rimaste chiuse anche oggi. 
- di Maurizio Odor

Temporali nel Frusinate, vento abbatte alberi

 
 
Disagi per il maltempo in provincia di Frosinone con forti precipitazioni accompagnate da raffiche di vento che hanno causato non pochi problemi in molte zone del Frusinate. Numerosi gli alberi caduti e che hanno richiesto l'intervento di vigili del fuoco e protezione civile. Una tromba d'aria ha causato danni nel nord della Ciociaria al confine con la provincia di Roma. Disagi anche sulla linea ferroviaria Roma-Cassino dove la circolazione è rimasta rallentata per un guasto tra Morolo e Anagni.
- di Maurizio Odor
 

Le foto dei danni del maltempo

Maltempo, allagamenti e alberi crollati al Sud. Nubifragio a Matera, acqua alta a Venezia | Sky TG24

Leggi su Sky Tg24 l’articolo Maltempo, allagamenti e alberi crollati al Sud. Nubifragio a Matera, acqua alta a Venezia | Sky TG24
- di Redazione Sky TG24

Ministro Bellanova: vicina alle popolazioni colpite

 
"Sto seguendo con grande apprensione le notizie sul maltempo che arrivano dalle regioni meridionali". Lo fa sapere, in una nota, la ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova. "Leggo di coltivazioni distrutte, di danni ingenti nel metapontino, dei Sassi e del Centro storico di Matera letteralmente invasi dall'acqua e sono vicina alle popolazioni, alle imprese, alle istituzioni locali, ai Vigili del Fuoco e alla Protezione civile che in queste ore si trovano a fronteggiare l'emergenza. Ho già chiesto ai miei Uffici di mettersi in contatto con le Istituzioni regionali e a loro rinnovo la nostra disponibilità e collaborazione nella fase di stima dei danni al settore agricolo e di attivazione dei necessari strumenti di intervento. Ancora una volta verifichiamo la fragilità dei nostri patrimoni territoriali, urbani, storici, e quanto sia urgente intervenire con forza, a tutti i livelli e chiamando a raccolta competenze e saperi, perché il contrasto al dissesto idrogeologico si realizza soltanto attraverso una gestione attiva e sostenibile del territorio, come quella, tra le altre, che può essere assicurata dall'impresa agricola"
- di Redazione Sky Tg24

Anche domani scuole chiuse a Napoli

 
Il Comitato Operativo Comunale di Napoli ha deciso la chiusura di scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado e dei Parchi e dei Cimiteri anche per la giornata di domani mercoledì 13 novembre. L'Ordinanza, si legge in una del Comune di Napoli, che a breve verrà firmata dal Sindaco, consentirà ai Dirigenti scolastici o ai loro delegati l'ingresso nelle scuole, per la ricognizione degli eventuali danni
- di Redazione Sky Tg24

Tempesta su Capri, giù calcinacci Torre in Piazzetta

 
Tempesta sull'isola di Capri (Napoli) dove è stata colpita la Torre campanaria nella celebre Piazzetta, uno dei simboli dell'isola, da dove si sono staccati alcuni calcinacci. Il forte vento ha anche sollevato la copertura esterna del ristorante Pulalli. L'area è stata messa in sicurezza dai Vigili del Fuoco del distaccamento di Capri intervenuti anche per rimuovere rami di alberi di alto fusto spezzati dal forte vento che ha superato i 30 nodi mentre il mare forza 6 ha causato il blocco definitivo di tutti i collegamenti con la terraferma.
Il sindaco di Capri, Marino Lembo, ha firmato un'ordinanza in cui dispone per domani la chiusura delle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado a causa del persistere delle condizioni meteo e dei forti venti previsti le prossime 24 ore. La decisione al culmine di una giornata nera sul fronte delle condizioni meteorologiche e dei trasporti. Dopo una mattinata in cui le condizioni del tempo erano andate migliorando tanto da permettere la partenza di un paio di corse verso Napoli, nel pomeriggio la situazione è peggiorata
 
 
- di Redazione Sky Tg24

Resta alta l'attenzione nel Metapontino

 
A seguito dell'eccezionale evento calamitoso che si abbattuto nell'area del Metapontino provocando ingenti danni a strutture e colture del settore agricolo, l'assessore regionale alle Politiche agricole, Francesco Fanelli ha predisposto con i rappresentanti dei diversi uffici del Dipartimento l'avvio di puntuali e immediati sopralluoghi nelle aree maggiormente colpite. Tali sopralluoghi proseguiranno anche nei prossimi giorni. "Compatibilmente con la situazione di allerta ancora in corso - ha evidenziato l'assessore - si sta infatti procedendo con una prima analisi dei danni che si sono verificati e si incontreranno e ascolteranno gli imprenditori e gli operatori del comparto agricolo fortemente interessato dalla calamità naturale nell'area coinvolta, unitamente alle organizzazioni professionali agricole, al fine di procedere celermente nei prossimi giorni con l'avvio delle procedure per l'attivazione degli adeguati provvedimenti di sostegno"
- di Redazione Sky Tg24

Allerta meteo, scuole chiuse in 11 comuni vesuviani

 
Le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse domani, mercoledì 13 novembre, per allerta meteo nei comuni vesuviani di San Giorgio a Cremano, Portici, Ercolano, Torre del Greco, San Sebastiano al Vesuvio, Cercola, Massa di Somma, Somma Vesuviana, Volla, Pollena Trocchia e Sant'Anastasia. La decisione è stata presa in serata dai primi cittadini dei rispettivi comuni sulla base di quanto diramato dal bollettino della Regione Campania e dalle previsioni dell'Aeronautica Militare che segnalano nella giornata di domani forti venti che potrebbero arrivare fino ai 72 km/h. "La chiusura delle scuole è una decisione importante che ovviamente crea difficoltà a molti concittadini, oltre a determinare la diminuzione di spazi dedicati alla cultura per i giovani", si legge in una nota. "Pertanto viene presa in considerazione solo quando realmente le previsioni si presentano pericolose. Il forte vento nelle nostre zone assurge a reale problema, tanto che in questo caso, abbiamo ritenuto la base necessaria per decretare la chiusura delle scuole"
- di Redazione Sky Tg24