Genova, neonato muore dopo circoncisione. Arrestati madre, nonna e un "santone"

Cronaca

È accaduto nel quartiere di Quezzi. L'uomo, di origine africana, avrebbe eseguito l'intervento ed è stato fermato a Ventimiglia. L'accusa per le due donne è di omicidio preterintenzionale

Un neonato è morto dopo una circoncisione fatta in una casa. È accaduto la scorsa notte a Quezzi, quartiere di Genova. La madre e la nonna del bambino sono state arrestate per omicidio preterintenzionale e con loro è stato arrestato anche un uomo africano considerato dalle donne un "santone", che avrebbe praticato la circoncisione ed è stato bloccato a Ventimiglia.

Le indagini

Il piccolo aveva soltanto poche settimane di vita, la madre ha 25 anni, il padre è lontano dall'Italia. Secondo quanto appreso, sarebbero state le due donne a chiamare il 118, ma una volta arrivati i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del neonato e chiamare la polizia. Gli agenti della squadra mobile, diretti dal dirigente Marco Calì, prima di procedere con l'arresto hanno interrogato la madre e la nonna del bambino e hanno controllato i loro cellulari per risalire ai contatti avuti negli ultimi giorni.

I precedenti

Soltanto pochi giorni fa, un caso simile si è verificato nel Reggiano, a perdere la vita un bimbo di 5 mesi. Mentre a dicembre 2018, a Monterotondo, nel Lazio, un bambino di 2 anni è morto e il gemello è finito in ospedale in gravi condizioni, per una circoncisione praticata da un sedicente medico che è stato arrestato.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.