Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

"Salviamo Elisa dalla leucemia", l'appello del padre per trovare un nuovo donatore

I Titoli di skytg24 delle ore 18 del 06/03

2' di lettura

Il primo trapianto di midollo non è andato a buon fine. Il papà della bimba di 4 anni scrive un messaggio su facebook per chiedere aiuto. Nel 2017 era partita una campagna social di sostegno che ha visto coinvolti anche Fiorello e Anastacia

La piccola Elisa, la bimba di Pordenone affetta da leucemia per cui nel 2017 era partita una campagna social di sostegno con la solidarietà, tra gli altri, di Fiorello e Anastacia, cerca un nuovo donatore di midollo osseo, dopo che un primo trapianto, compiuto a inizio 2018, è fallito. Il padre della piccola, che ha quattro anni, ha lanciato un appello dal proprio profilo Facebook. In un lungo messaggio, spiega che la bimba è assistita con grande attenzione e professionalità dai medici dell'ospedale Bambino Gesù di Roma e ricorda la grande disponibilità dei tanti che hanno offerto aiuto e le terribili vicissitudini di Elisa e del fallito trapianto effettuato da un donatore compatibile all'85/90 per cento.

“Miracolo se si trova un donatore più compatibile”

Nel messaggio il padre di Elisa si rivolge "alle migliaia di persone che ci seguono e che costantemente ci scrivono e ci aiutano ormai da 2 anni" e racconta "sofferenze, speranze, illusioni" fino alla recidiva. La leucemia si è manifestata "dopo quasi 5 mesi di camera sterile con durissime conseguenze (ha avuto una Gvhd di terzo grado lottando tra la vita e la morte)" e la ripresa, con la piccola che aveva "ricominciato a mangiare camminare e giocare". Poi però, ricorda il padre, le condizioni sono peggiorate e ora "si dovrà procedere ad un secondo difficile pericoloso invasivo trapianto", con lo stesso donatore "salvo non succeda un miracolo e non se ne trovi uno ancora più compatibile".

La mobilitazione social "Salviamo Elisa"

Il caso di Elisa a ottobre del 2017 aveva fatto il giro del web grazie a un post pubblicato su Facebook dai genitori. “Salviamo Elisa”, era il loro appello per trovare un donatore di midollo compatibile con la piccola. Sui social erano stati in tanti a mobilitarsi per la bambina. Tra gli altri, avevano condiviso l’appello della famiglia, Fiorello, Umberto Tozzi e star internazionali come la cantante Anastacia.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"