Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Caos neve sull'A22, automobilisti bloccati per ore. "Colpa di chi era senza catene"

5' di lettura

Solo in serata ha iniziato a sciogliersi la coda, lunga fino a 12 km, che si era creata sulla Autobrennero. I mezzi pesanti erano rimasti bloccati per il maltempo. Il valico è raggiungibile solo dall'Austria

Dopo una giornata di gravi disagi, sta migliorando la situazione in Trentino Alto Adige, dove l’autostrada del Brennero è rimasta chiusa per ore in direzione nord tra Chiusa e Vipiteno a causa di mezzi pesanti bloccati dalla neve (IL METEO - TUTTI GLI AGGIORNAMENTI). Dopo l’emergenza nella notte, con molte persone bloccate in strada, tante vetture sono rimaste ferme sull’A22. Solo in serata, verso le ore 19, le code hanno iniziato a risolversi e le auto hanno potuto abbandonare la A22. Il tratto di autostrada è rimasto chiuso al traffico in entrambe le direzioni dalle 8 del mattino. Una prima chiusura temporanea era già stata effettuata dall'Autobrennero ieri, nel tratto vicino al confine di Stato, per fare defluire i mezzi pesanti rimasti bloccati per il maltempo (LE FOTO DEI TIR BLOCCATI). Si è formata una lunga coda, arrivata fino a 12 chilometri. Anche il servizio strade ha avuto difficoltà a raggiungere i mezzi bloccati (GLI AGGIORNAMENTI SUL TRAFFICO). In mattinata era stata allestita una cucina da campo per assistere le persone ferme in autostrada. "Mia moglie e i miei due figli sono rimasti fermi per 12 ore in autostrada del Brennero, a una ventina di chilometri dal valico", ha raccontato in mattinata un infermiere residente in Germania.

Le cause dei disagi

In giornata la Protezione civile dell'Alto Adige ha lanciato un appello a "Non utilizzare l'autostrada del Brennero”. Ma disagi si sono verificati anche sulla statale del Brennero, le statali del passo Stelvio, del passo Rombo, di Gomagoi-Solda, le provinciali di Burgusio Slingia, di Bressanone-Velturno. Al casello di Chiusa/Val Gardena è stata imposta l’uscita obbligatoria. Una valanga ha poi investito il tratto di autostrada che si trova sotto un pendio al chilometro 5: non ci sono feriti, ma la circolazione è stata chiusa in entrambe le direzioni (LE TESTIMONIANZE DEGLI AUTOMOBILISTI BLOCCATI). "I pesanti disagi alla circolazione delle ultime 24 ore in prossimità del valico del Brennero sono stati in massima parte causati dal mancato rispetto delle regole”, ha scritto in una nota l'autostrada A22 del Brennero. Viene ricordato "l'obbligo vigente lungo tutta la A22 di montare pneumatici invernali, o avere a bordo le catene da neve".

Nevicate eccezionali

Nelle scorse ore le nevicate sono state ancora abbondanti ma in diminuzione. A Vipiteno, l’ultima città dell’Alto Adige prima del valico del Brennero, sono caduti 65 centimetri di neve e al momento è raggiungibile solo dal territorio austriaco o in treno. A Maranza, all'imbocco della Val Pusteria , sono caduti nella notte 90 cm di neve e almeno mezzo metro in quasi tutte le località turistiche di montagna. Era da qualche anno che non cadeva così tanta neve anche nel capoluogo altoatesino dove non sono mancati i disagi alla circolazione. Il punto sulla viabilità indica strade interrotte, la funicolare della Mendola è fuori servizio per motivi di sicurezza (IL VIDEO DEL SALVATAGGIO DI 6 CARABINIERI DALLA PIENA DEL RENO).

Caos a causa di tir non attrezzati

"La situazione in autostrada del Brennero è stata causata da numerosi mezzi pesanti non attrezzati, che sono scivolati e si sono messi di traverso. Da 24 ore 200 uomini sono ininterrottamente in servizio". Il direttore tecnico generale dell'A22 Carlo Costa ha spiegato così all'agenzia Ansa la situazione. La situazione è stata causata dal blocco dei tir del fine settimana in Austria, che è scattato ieri alle 22. "I camionisti - spiega - fanno di tutto per arrivare al valico prima che scatti il blocco. Sorpassano nonostante il divieto e restano bloccati, vanno sulla strada statale e restano fermi anche lì. Nel frattempo continua a nevicare, ma i nostri mezzi non possono pulire la strada. In direzione sud, dove non ci sono divieti, infatti non abbiamo avuto problemi", conclude Costa (FAMIGLIE EVACUATE NEL BOLOGNESE).

Treni soppressi e strade chiuse

L'eccezionale nevicata delle ultime ore in Alto Adige ha costretto Trenitalia ad attivare il piano emergenza neve che prevede la cancellazione di alcuni treni. Dalle ore 6 di questa mattina alcuni treni sono stati infatti soppressi. Le linee interessate sono, Fortezza - Brennero, Fortezza - San Candido e Bolzano - Merano. Chiusi per pericolo valanghe i passi Giovo, Gardena, Sella, Pordoi, Valparola e Falzarego. La strada statale 508 della Val Sarentino è chiusa in entrambe le direzioni causa una valanga tra Riobianco e Pennes. L'abitato di Solda in Val Venosta è raggiungibile attraverso la deviazione sulla provinciale Ruhmwald.

Due valanghe in Val Sarentino e in Valdurna

Oltre a quella sulla A22, altre due valanghe sono cadute in mattinata in Alto Adige: una in Val Sarentino e l'altra in Valdurna. Non risultano al momento mezzi o persone coinvolti, ma sono state chiuse rispettivamente la statale della Val Sarentino tra Riobianco e Poennes e la provinciale a Valdurna. Inoltre, cinque abitazioni, per un totale di 20 persone, sono state fatte evacuare a scopo precauzionale dopo la caduta di un grosso masso a Vries di Agordo. Resta bloccata la strada regionale 203, unica arteria di collegamento fra la Valbelluna e i 16 comuni dell'Agordino.

Gli interventi dei vigili del Fuoco

Le squadre dei vigili del Fuoco sono state impegnate tutta la notte. Nella città di Bolzano, ad esempio, numerosi sono stati gli interventi per mezzi pesanti bloccati sulle carreggiate. Le passeggiate cittadine e le ciclabili sono state interdette al passaggio su ordine delle autorità comunali che hanno valutato il rischio di caduta rami e alberi. Un centinaio gli interventi simili nel resto della provincia, mentre ci sono stati guasti ad alcune infrastrutture di distribuzione della rete elettrica che hanno provocato interruzioni.

Valanga sulla statale

Ieri, una valanga ha investito un'auto che stava transitando sul tratto austriaco della statale del Brennero, tra gli abitati di Schoenberg e Matrei. Nessun ferito e la strada è stata chiusa al traffico in entrambe le direzioni. La slavina di dieci metri si è staccata da un pendio che sovrasta la strada, spingendo l'auto verso il guardrail.

Data ultima modifica 02 febbraio 2019 ore 20:11

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"