Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Maltempo, nevicate e scuole chiuse al Centro-Sud

4' di lettura

Disagi in tutto il Meridione e nelle isole a causa di intense nevicate: a Potenza istituti scolastici chiusi. In allarme la Protezione Civile abruzzese, dove sono previste precipitazioni a partire dai 200 metri. In Sicilia allerta gialla per vento e gelo. LE PREVISIONI

Nevicate in Abruzzo, Puglia, Sardegna, Calabria e Basilicata. Scuole chiuse in molte zone del Centro-Sud. In queste ore il maltempo si sta abbattendo sulle isole e sul Meridione della penisola italiana, creando non pochi disagi. Diversi istituti scolastici sono rimasti chiusi a causa di intense nevicate: è il caso di Potenza e di molti Comuni della provincia e di diverse località sarde. In funzione i mezzi spargisale in molte zone, con strade chiuse o divieti. Ad esempio, già dalla serata di ieri 9 gennaio, sulle strade provinciali e statali del Potentino è in vigore il divieto di circolazione, istituito dal prefetto di Potenza per i mezzi pesanti (LE PREVISIONI METEO).

Nevicate in Abruzzo

In Abruzzo, invece, il Dipartimento nazionale di Protezione Civile ha emesso l'avviso di condizioni meteorologiche avverse per le possibili nevicate. Nell'avviso, diffuso ieri sera, si sottolinea che per le successive 24-36 ore sono previste sulla Regione nevicate al di sopra dei 200 metri, con quantità al suolo da deboli a moderate in pianura e fino ad abbondanti a quote collinari e montane. Dopo l'avviso meteo, la Protezione Civile regionale ha messo in stato di preallerta le organizzazioni di volontariato e ha invitato le amministrazioni comunali a verificare la disponibilità del proprio personale. I Comuni sono stati poi sollecitati a prendere contatti con le ditte convenzionate per lo sgombero neve e a mettere in atto ogni altra misura prevista nei piani di emergenza.

Sardegna: scuole chiuse e strade ghiacciate

Anche la Sardegna dell'interno si è svegliata imbiancata: nei paesi di montagna del Nuorese continua a nevicare e le temperature sono scese fino a -5 (LE FOTO). Qualche fiocco è caduto anche sotto i 500 metri e a Nuoro. A causa della pericolosità delle strade, vere lastre di ghiaccio, oggi niente campanella per gli studenti di Desulo, Fonni, Ollolai, Tonara e Gadoni. Niente lezioni anche nell'alta Gallura, scuole chiuse a Bortigiadas, Tempio Pausania e Buddusò. Nel Nuorese, intanto, i mezzi comunali spargi sale sono in azione da questa notte. I valichi sono percorribili solo con catene o pneumatici invernali. Attualmente non si registrano interruzioni nella viabilità: in particolare, però, sulla Statale 389 la Polizia stradale raccomanda prudenza per la presenza di tratti di ghiaccio, soprattutto sui cavalcavia.

Scuole chiuse anche nel foggiano

In provincia di Foggia si registrano nevicate a quote superiori ai 700 metri con temperature scese sotto lo zero. Le città del Gargano maggiormente interessate sono Vico del Gargano, in località Jacotenete, e Monte Sant'Angelo. Qui il sindaco ha firmato l'ordinanza per la chiusura delle scuole. Neve anche nella parte settentrionale dei Monti Dauni, a Rocchetta Sant'Antonio, a Sant'Agata di Puglia, ad Anzano di Puglia, a Faeto e a Monteleone di Puglia. Anche in questi comuni del Foggiano i sindaci hanno disposto la chiusura delle scuole a scopo precauzionale. Non si registrano, al momento, particolari disagi alla circolazione stradale.

Cosenza imbiancata

Nella notte, ha nevicato molto anche sul cosentino, compreso il capoluogo di provincia e Rende. I sindaci delle due città hanno disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Al momento non sono segnalate particolari criticità per quanto riguarda la viabilità in città, su autostrade o statali. La Protezione civile regionale, comunque, invita i cittadini alla massima prudenza e ad evitare di mettersi in viaggio, se possibile. Mezzi spargisale sono in azione da stamattina, mentre in Prefettura è in corso una riunione del Comitato sicurezza e viabilità.

Allerta gialla in Sicilia

La Protezione Civile regionale siciliana, invece, ha emesso un bollettino di allerta giallaper condizioni meteo avverse dalla mezzanotte di ieri fino alla mezzanotte di oggi. "In particolare viene evidenziato che sono previsti forti venti ed un generale sensibile calo delle temperature, specie nei valori minimi con temperature molto basse nel primo mattino e nelle ore serali", spiega la Protezione civile.

Data ultima modifica 10 gennaio 2019 ore 11:20

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"