Caso Force Blue, Flavio Briatore indagato per corruzione

Cronaca
(Foto archivio Ansa)
collage_briatore_force_blue

Con la stessa accusa sono finiti agli arresti domiciliari l’ex commercialista dell’imprenditore e l’ex direttore provinciale dell'Agenzia delle Entrate di Genova. Lo scorso febbraio era arrivata la condanna a 18 mesi per reati fiscali legata alla gestione del mega-yacht

Non è destinata a esaurirsi la vicenda del Force Blue, lo yacht di Flavio Briatore che lo scorso febbraio è costato all’imprenditore una condanna di 18 mesi per reati fiscali. Ora l’accusa nei confronti del professionista è di corruzione, la stessa formulata nei confronti di Andrea Parolini, ex commercialista di Briatore, e dell’ex direttore provinciale dell'Agenzia delle Entrate di Genova Walter Pardini, entrambi finiti agli arresti domiciliari.

La vicenda dello yacht Force Blue

Secondo l'accusa, Briatore avrebbe corrotto il funzionario pubblico per tentare di "ammorbidire" la sua posizione per la maxi-evasione fiscale legata allo yacht. La barca fu sequestrata dalla guardia di finanza nel maggio 2010 al largo di La Spezia, mentre a bordo c'erano anche la moglie di Briatore, Elisabetta Gregoraci, e il figlio della coppia. L’imprenditore, secondo l’accusa, insieme ad altre 4 persone avrebbe usato il megayacht per uso diportistico in acque territoriali italiane senza versare l’Iva, avrebbe indicato l'uso di carburante come esente dalle accise, mentre doveva essere soggetto a imposte, e avrebbe emesso fatture per operazioni inesistenti.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24