Firenze, bimbo di un anno ucciso dal padre con un coltello

2' di lettura

L'uomo, arrestato dai carabinieri, avrebbe tentato di aggredire anche l'altra figlia di 7 anni, che è stata salvata dalla madre, rimasta ferita. Il fatto è accaduto durante una lite in famiglia

Un bimbo di un anno è morto dopo essere stato colpito dal padre con un coltello nel corso di una lite familiare. E' successo a Scarperia, un comune del Mugello, in provincia di Firenze. L'uomo è stato arrestato in flagranza con l'accusa di omicidio e lesioni personali aggravate. Il piccolo è stato aggredito dal padre mentre era in braccio alla madre, che faceva da scudo all'altra figlia, di 7 anni, rimasta illesa. La donna è ferita e sotto shock. Sia l'uomo sia la convivente sono già conosciuti alle forze dell'ordine.

La dinamica dell’accaduto

Secondo le prime informazioni il piccolo sarebbe stato colpito dal padre, 34 anni, nel corso di una lite con la convivente, 30 anni, anche lei ferita alla testa e agli arti. L'uomo è stato trovato sul posto in stato di shock e subito fermato dai carabinieri in una frazione di Scarperia. L'allarme sarebbe stato dato dalla nonna del piccolo intorno alle 20. Il bimbo aveva compiuto un anno da pochi giorni.

Donna portata in ospedale

La 30enne è stata trasportata al pronto soccorso dell'ospedale di Borgo San Lorenzo, dove è stata portata anche l'altra figlia della coppia, di 7 anni, in stato di shock. La donna, ferita alla testa e agli arti superiori, non è in pericolo di vita. La bimba, secondo quanto ricostruito, si è salvata anche grazie all'intervento dei genitori e del fratello della donna che era riuscita a telefonare ai familiari che poi hanno avvertito i carabinieri. 

Data ultima modifica 15 settembre 2018 ore 08:15

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"