Iniziato l’esodo di Ferragosto, traffico da bollino nero nel week end

Foto d'archivio (Ansa)
3' di lettura

Circolazione molto intensa sulle arterie principali ma in via di normalizzazione. Diminuita la criticità anche a Casalecchio dove è esplosa l'autocisterna. Tre ore di attesa, in calo, per attraversare lo Stretto di Messina. TRAFFICO IN TEMPO REALE

Quello di sabato 11 agosto è stato il sabato del grande esodo verso le mete di vacanza, caratterizzato da bollino nero per la mattina e rosso per il pomeriggio. Del resto, come ha documentato la Coldiretti, 6 italiani su 10 in queste ore si sono messi in viaggio. Tutte le reti viarie in vista del Ferragosto sono state affollate da auto, caravan e roulotte a partire dalle prime ore del giorno, soprattutto in prossimità delle dorsali vicine alle località balneari. Code anche di tre ore per i traghetti - soprattutto in Sicilia - in molti scali aeroportuali e nelle stazioni ferroviarie. Traffico e code ai confini con Austria e Slovenia, e naturalmente con la Francia. Qui in tarda mattinata si è intensificato il traffico al traforo del Monte Bianco, in uscita dall'Italia, con un'ora di attesa. Nel pomeriggio però la situazione generale è andata via via normalizzandosi. Per ottenere informazioni in tempo reale sul traffico, gli automobilisti possono consultare il sito o l'app di MyWay.

Traffico e rallentamenti

Traffico molto intenso e rallentamenti si sono registrati sulla A22 del Brennero in entrambe le direzioni. Tante auto e camper già dalla mattina in alcuni tratti in Trentino, in particolare vicino al lago di Garda, e in Alto Adige, in Val Pusteria, in entrambe le direzioni dall'uscita dell'autostrada a Bressanone-Varna fino a San Candido. Traffico intenso anche sulla strada statale della Val Venosta tra il passo Resia e Lagundo. Una coda di alcuni chilometri, almeno 4, si è formata all'altezza della barriera di Lisert in ingresso a Trieste, uscita per i turisti diretti in Slovenia e in Croazia. Molti i vacanzieri provenienti da Austria e Germania, ma tanti anche gli italiani. A dura prova la rete autostradale dell'Emilia Romagna: uno dei punti più critici è stato il raccordo A1-A14 di Casalecchio dove è esplosa un'autocisterna. L'autostrada è aperta, ma si viaggia su una sola carreggiata e questo ha provocato rallentamenti e code a tratti da Castel San Pietro. Code anche sull'A14 per raggiungere la riviera romagnola, ma anche in A1, soprattutto nella zona di Modena, all'intersezione con l'A22 e nel nodo di Bologna. Situazione tornata alla normalita' sulla A4 Trieste-Venezia: il traffico, che già durante la notte era stato molto sostenuto - e ha continuato ad esserlo fino al primo pomeriggio - è tornato poi fluido.

In viaggio 6 italiani su 10

Dalle prime ore del pomeriggio i flussi di traffico sono entrati nella norma. Picchi di passaggi di veicoli in mattinata si sono registrati sulla A9, con una coda di 5 km tra Como e Chiasso in direzione della dogana svizzera; sulla A 10 in direzione Francia, con 6 km di code tra Varazze e Savona. Per l'imbarco sui traghetti a Villa San Giovanni è stata attivata la fase 3 con circa tre ore di attesa, in via di normalizzazione con il passare delle ore.

La prossimità del Ferragosto ha quindi indotto la maggior parte degli italiani a raggiungere le mete di vacanza: secondo la Coldiretti 6 italiani su 10 in questo fine settimana si sono messi in viaggio per raggiungere parenti o amici, al mare, in campagna o in montagna.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"