Metro Roma, rallentamenti per mancata manutenzione. Atac smentisce

La stazione Vittorio Emanuele della Metro A di Roma (ansa)
3' di lettura

Secondo La Repubblica, mancano i soldi per gli interventi sui binari e per questo l’azienda ha chiesto di ridurre la velocità dei treni. La municipalizzata: "Il rallentamento è solo temporaneo ed è dovuto ad attività di manutenzione all'infrastruttura"

Mancano i soldi per interventi di manutenzione ai binari della linea A della metropolitana di Roma. E allora, per limitare i danni, ai macchinisti sarebbe arrivato l’ordine dall'Atac di ridurre la velocità. Lo scrive Repubblica: “La disposizione nel foglio di corsa dei macchinisti sarebbe stata decisa ‘in attesa dei lavori sui binari e la sostituzione di quelli di scambio’”, hanno spiegato gli addetti dell'Atac al quotidiano. Ma l'azienda smentisce l'articolo e parla di rallentamenti temporanei e necessari per svolgere la manutenzione dei binari.

I nuovi limiti nelle stazioni metro del centro

Secondo la Repubblica, la tabella con i nuovi limiti sarebbe stata redatta dopo gli ultimi controlli eseguiti nei tunnel e nelle gallerie delle 27 stazioni della Linea A. I tecnici avrebbero quindi verificato le attuali condizioni dei binari imponendo la riduzione della velocità in prossimità delle tratte più usurate. Tra Lepanto e Flaminio si dovrebbe viaggiare a 30 chilometri orari. Così come tra San Giovanni - Manzoni e tra Vittorio Emanuele e la stazione Termini. Intorno a 50 chilometri orari, infine, tra San Giovanni e Re di Roma. Confermati i 15 chilometri orari per i "movimenti in manovra" e sulle rampe. 

Atac, "rallentamenti sono dovuti a situazioni contingenti"

Secondo Atac, invece, i treni viaggiano a rilento tra Termini e piazza Vittorio per attività di manutenzione dei binari che termineranno tra oggi e domani, 8 agosto. Gli altri rallentamenti "sono dovuti a situazioni contingenti che verranno affrontate con specifici interventi manutentivi che potranno comprendere anche i lavori di rinnovo completo dei binari già finanziati con fondi del Ministero dei Trasporti grazie ai progetti presentati lo scorso anno da Roma Capitale, che inizieranno a fine 2019. Non risponde quindi al vero che non ci siano fondi e che la mancanza di risorse abbia impedito di svolgere attività sull'infrastruttura. Al contrario, da inizio anno Atac ha svolto numerosi lavori sulla metro A", specificano dall'azienda.

I sindacati: situazione dovuta alla mancata sostituzione dei binari

Secondo Repubblica, però, i sindacati di settore hanno specificato che “le tabelle vengono aggiornate periodicamente nei tratti più a rischio. In attesa delle sostituzioni, si procede con l'abbassamento dei limiti di velocità che in genere è tra i 50 e i 60 chilometri orari. La procedura è standard ma sono mesi che riceviamo ordini e aggiornamenti sui limiti di velocità perché non vengono sostituiti i binari”.

I fondi per la metropolitana della Capitale

Fondi per la metropolitana della Capitale, spiega ancora Repubblica, dovrebbero arrivare dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: il primo agosto è stato annunciato lo sblocco di 425 milioni di euro per le linee romane. Di questi, 66 milioni saranno destinati alla manutenzione dei treni e altri 36 milioni saranno destinati proprio al rinnovo dei binari della tratta della Linea A tra Anagnina e Ottaviano. 

Data ultima modifica 07 agosto 2018 ore 13:00

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"