Ex sindaco lascia in eredità 2,5 milioni: referendum per deciderne uso

Il municipio di Fornovo San Giovanni (Fotogramma)
1' di lettura

I cittadini del paese di Fornovo San Giovanni, in provincia di Bergamo, saranno chiamati a decidere sul futuro del denaro lasciato al comune dall'ex primo cittadino Carlo Nicoli

Si terrà entro dicembre un referendum con cui gli abitanti di Fornovo San Giovanni, in provincia di Bergamo, saranno chiamati a decidere su quali progetti investire l'eredità di 2,5 milioni complessivi lasciata loro dal sindaco Carlo Nicoli.

2,5 milioni in contanti, azioni e obbligazioni

Nicoli, sindaco per due mandati, fra gli anni '60 e '70, ha lasciato al paese una cospicua eredità dopo essere scomparso nel dicembre 2016 a 85 anni. A spiegare l'iniziativa della consultazione popolare è stato il sindaco attuale, Giancarlo Piana durante un Consiglio comunale. Il primo cittadino ha confermato che chi lo ha preceduto ha lasciato al comune 2,5 milioni tra obbligazioni, azioni e denaro in contanti. Non solo: al municipio è stata donata anche la villa padronale dove Nicoli abitava e che l'ex sindaco ha lasciato con il vincolo che non possa essere venduta, ma solo destinata a servizi pubblici a favore dei fornovesi. Sul tavolo dell'amministrazione ci sono già cinque progetti: toccherà ai cittadini di Fornovo scegliere quali realizzare, riporta la stampa locale.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"