Migranti giunti a Siracusa in barca a vela, arrestate 3 persone

Lo sbarco dei migranti iracheni è avvenuto il 24 luglio sulla spiaggia Fontane Bianche, a Siracusa (Google Earth)
2' di lettura

Gli uomini fermati dalla Guardia di finanza sono accusati di aver guidato l'imbarcazione che ha portato 33 persone di nazionalità irachena a Fontane Bianche. per il viaggio hanno pagato 6mila euro a testa

Tre uomini di nazionalità ucraina sono finiti in manette, accusati di essere gli scafisti dell'imbarcazione che il 24 luglio ha portato sulla spiaggia di Fontane Bianche, a Siracusa, 33 migranti di nazionalità irachena. La Guardia di Finanza li ha rintracciati al largo della città siciliana a bordo della stessa barca a vela battente bandiera americana.

Il viaggio della "Venus 6"

La "Venus 6" era salpata 6 giorni fa da un porto in Turchia con a bordo 33 persone provenienti dall'Iraq. Gli scafisti avrebbero poi fatto sbarcare i migranti sulla spiggia siciliana. Attualmente sono stati accompagnati al porto di Augusta per le procedure di identificazione e ospitati nei centri di accoglienza. Secondo i primi racconti avrebbero versato 6.000 dollari agli scafisti per pagarsi il viaggio.

L'operazione

La Procura di Siracusa ha disposto il sequestro dell'imbarcazione custodita a Marzamemi, mentre i tre presunti scafisti fermati da un pattugliatore della Guardia di Finanza sono stati condotti in carcere. L'attività è stata coordinata dal sostituto procuratore Andrea Palmieri.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"