Chi è Domenico Spada, il pugile arrestato a Roma

Domenico Spada (ansa)
3' di lettura

Classe 1980, famoso con il soprannome di Vulcano, è stato campione del Mondo Silver WBC. Fermato durante l’operazione contro il clan Casamonica, era già stato condannato nel 2016 in primo grado a 7 anni e 6 mesi di reclusione nell’ambito di un’indagine anti-usura

Tra le persone arrestate nell'ambito dell'operazione contro il clan Casamonica (CHI SONO) del 17 luglio, c’è anche Domenico Spada. La maxioperazione denominata “Gramigna” ha portato anche al sequestro della sua palestra a Marino, cittadina alle porte di Roma. Classe 1980, pugile, soprannominato "Vulcano", Domenico è cugino di Roberto, attualmente in carcere per aver aggredito con una testata, lo scorso novembre, il giornalista Davide Piervincenzi e il suo operatore.

I successi sul ring

Domenico Spada nasce a Roma 38 anni fa. Nell’ambiente sportivo si è da sempre fatto notare come pugile di valore. Tanto da esser diventato, nella categoria pesi medi, campione del Mondo Silver WBC e sfidante al Titolo Mondiale Silver WBC e da essersi guadagnato sul ring il soprannome "Vulcano". Di origine sinti, Domenico si avvicina alla boxe quando ha 13 anni. Da dilettante ha disputato 41 incontri. Di questi ne ha vinti 34, persi sei e pareggiato in uno. È stato anche Campione d'Italia Primi pugni, Juniores e Seniores. A 22 anni passa al professionismo. Nel corso della sua carriera ha sempre combattuto da peso medio e si è confrontato tre volte per il Titolo Mondiale WBC, una volta per il Titolo Europeo, cinque volte per il WBC International, una volta per il Titolo Italiano. E ancora: due volte per il Titolo Mondiale Youth IBF, una volta per il Titolo EBU-EU e una anche per il Mondiale Silver WBC.

La condanna in primo grado per usura

Nel 2014 il boxer viene arrestato assieme ad altre quattro persone, tutte legate ai Casamonica, nell’ambito di un’indagine anti-usura. Secondo i magistrati, "Vulcano" avrebbe preteso da una vittima l’intestazione di un immobile dal valore di 400mila euro, a fronte di un prestito, sembra, di 140 mila. Per questo, Spada nell’ottobre del 2016 è stato condannato in primo grado, dalla decima sezione penale del Tribunale di Roma, a 7 anni e 6 mesi di reclusione.

Vulcano e i suoi rapporti con il pentastellato Dessì

Il nome di Domenico Spada ha fatto capolino anche nella campagna elettorale per le elezioni politiche del 4 marzo 2018. "Vulcano", infatti, è un conoscente del parlamentare del Movimento 5 Stelle, Emanuele Dessì, eletto nel collegio di Latina. Il politico pentastellato è stato un frequentatore della palestra di Spada. Durante la campagna elettorale in rete era comparso anche un video in cui i due ballavano insieme. “Facevo il pugile e insegnavo pugilato. E ovviamente frequentavo le palestre", si era difeso Dessì.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"