Firenze, aghi in una mozzarella: ritirate 2mila confezioni

Preparazione della mozzarella (Archivio Getty Images)
2' di lettura

A trovarli una studentessa di 23 anni. Sequestrato lotto al supermercato. Mukki, l’azienda produttrice, ha precisato che la produzione in questione era affidata a un "terzista"

Una studentessa pugliese di 23 anni ha trovato due aghi per cucire in una confezione di mozzarella acquistata in un supermercato di Firenze. Dopo la denuncia ai carabinieri del Nas sono scattati il sequestro dell'alimento e il ritiro del lotto da parte di Mukki, l'azienda produttrice.

Ritirate dal mercato quasi 2000 confezioni

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, la confezione, acquistata ieri sera, non presentava fori. Mukki ha sede a Firenze ma la produzione del lotto ritirato, ha riferito la stessa azienda, è affidata a un "terzista", uno stabilimento della Valcolatte di Piacenza. Nel complesso, tra ritiri e richiami, sono state tolte dal mercato quasi 2000 confezioni.

Mukki: "Escludiamo la contaminazione del prodotto"

Mukki, informa una nota dell'azienda, ritiene "di poter escludere la possibilità di contaminazione del prodotto da corpi estranei. In ogni caso, come da richiesta degli organismi di controllo, al fine di rassicurare i consumatori, l'azienda ha effettuato in via precauzionale il ritiro dal mercato del prodotto". L’azienda poi precisa: "Per completezza e chiarezza dell'informazione, è necessario specificare che la mozzarella è un alimento commercializzato a marchio Mukki, ma prodotto da un'azienda accreditata, la Valcolatte di Piacenza". Secondo il produttore, al lotto interessato appartengono 1.920 confezioni di mozzarella da 125 grammi. Stando a una relazione della stessa Valcolatte, non sussisterebbero possibilità che un oggetto così estraneo alla filiera produttiva della mozzarella possa finire dentro a una confezione.

Leggi tutto
Prossimo articolo