Il figlio viene bocciato, genitori danno un pugno al professore

Foto d'archivio
1' di lettura

L'aggressione è avvenuta in un istituto della periferia di Roma. Alla notizia che il ragazzo non era stato promosso, si è innescata una lite con i docenti, e a farne le spese è stato un giovane insegnante di 23 anni

Un professore di un istituto della periferia di Roma, nella zona della Prenestina, è stato aggredito dai genitori di un alunno dopo che questi ultimi avevano saputo della bocciatura del figlio. Secondo quanto ricostruito, il padre e la madre di uno studente hanno cominciato a litigare con i docenti quando hanno saputo che il figlio non era stato promosso. Durante la lite un giovane professore di 23 anni, intervenuto per difendere il preside, che era stato insultato e minacciato, è stato colpito con un pugno. Portato in ospedale, ha avuto una prognosi di 8 giorni. Sul posto è intervenuta la polizia.

Leggi tutto
Prossimo articolo