Nadia Toffa su Facebook dopo malore: "Una bella botta, ma tengo duro"

3' di lettura

Il volto de "Le Iene" in un post sulla pagina del programma: "Adesso parlo con i medici e cerchiamo di risolvere questa scocciatura". E ringrazia chi le è stato vicino. Era stata colpita da un malore il 2 dicembre

"Volevo ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicino... ho preso una bella botta, ma tengo duro. Adesso parlo con i medici e cerchiamo di risolvere questa scocciatura. Stasera le Iene me le guardo da questo lettino, e vediamo che combinano senza di me... Torno presto". È questo il messaggio che Nadia Toffa, dopo il malore del 2 dicembre a Trieste, ha voluto pubblicare sul profilo Facebook delle Iene. 

Il malore a Trieste

Toffa, che ha 38 anni, si trovava in un albergo del centro di Trieste quando, intorno alle 14 del 2 dicembre, si è sentita male e avrebbe perso conoscenza. Era stata portata in ambulanza in ospedale e ricoverata in rianimazione. La direzione dell’Azienda sanitaria universitaria Trieste aveva confermato il ricovero, precisando: la “prognosi è riservata per patologia cerebrale in fase di definizione”. Toffa, era stata prima ricoverata nella Terapia Intensiva dell'Arta (Anestesia rianimazione terapia antalgica) poi, dopo i primi accertamenti e le prime cure, era stata trasferita al San Raffaele di Milano. Nella giornata di oggi, si era saputo che la donna era vigile e cosciente, come hanno riferito fonti vicine all'inviata e conduttrice de "Le iene". Ricoverata in Terapia intensiva, avrebbe passato una notte (quella tra il 2 e il 3 dicembre) tranquilla. Per lei, oggi, pervista una giornata di esami e controlli.

Da Serracchiani a de Magistris: i messaggi di incoraggiamento

In queste ore sono stati molti i messaggi di incoraggiamento per la conduttrice. La presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, con la quale in passato c'è stata qualche schermaglia verbale, ha fatto sapere: “Auguro a Nadia Toffa di guarire e di tornare presto a fare i suoi servizi. È una ragazza tosta e alla politica non fa male essere messa sotto pressione anche con modi scomodi”.  Anche il governatore della Puglia, Michele Emiliano, ha rivolto a Toffa un messaggio via Facebook: “Ti sei presa cura di noi senza mai chiedere nulla in cambio”, ricordando l’impegno della giornalista sull’inquinamento industriale nel capoluogo ionico e sulla Xylella. Un “in bocca al lupo” a Toffa è poi arrivato da Giorgia Meloni che ha ricordato: “L’Italia ha bisogno di te”. “Sei una giornalista e una donna speciale”, ha scritto invece su Twitter il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

Data ultima modifica 03 dicembre 2017 ore 15:26

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"