Sfregiata con acido, Gessica Notaro diventa Cavaliere della Repubblica

3' di lettura

Mattarella la insignisce "per il coraggio e la determinazione con cui offre la propria testimonianza di vittima e il suo impegno nell'ambito della sensibilizzazione sul tema del contrasto alle violenze di genere". Altre 29 persone premiate

Era stata aggredita dall’ex compagno, Eddy Tavares, con l’acido. Adesso, Gessica Notaro è ufficialmente Cavaliere della Repubblica Italiana. La ragazza ha ricevuto l’onorificenza dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella. Con lei, altri 29 cittadini che si "sono distinti per atti di eroismo, per l'impegno nella solidarietà, nel soccorso, per l'attività in favore dell'inclusione sociale, nella promozione della cultura, della legalità e per il contrasto alla violenza".

L'aggressione a Gessica Notaro

La ragazza, lo scorso 10 gennaio, era stata sfregiata dal suo ex, un ragazzo 29enne di origini capoverdiane. Per quell'atto, compiuto con dell'acido lanciato in faccia a Gessica, Eddy Taveres è stato condannato dai giudici a dieci anni di reclusione. Altri otto anni gli sono stati comminati, invece, per atti persecutori nei confronti dell'ex fidanzata. "Nonostante il male che mi ha fatto, è una persona di cui sono stata molto innamorata, alla quale ho voluto tantissimo bene e non riesco a odiarlo", aveva detto la giovane riminese dopo la condanna di Tavares. Gessica, ora, è stata scelta come Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana "per il coraggio e la determinazione con cui offre la propria testimonianza di vittima e il suo impegno nell'ambito della sensibilizzazione sul tema del contrasto alle violenze di genere". 

Gli altri premiati

Con Gessica sono altri 29 i nuovi Cavalieri della Repubblica insigniti da Sergio Mattarella. Si tratta di cittadini che si sono distinti in diversi ambiti, tra questi c'è Maria Grazia La Selva, 42enne di Campobasso, presidente di "Liberaluna Onlus", associazione che combatte la violenza di genere e aiuta le donne che subiscono violenza e discriminazione, ma anche  Francesca Romana Capaldo, 41enne napoletana, vice questore aggiunto del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato che, con la collega Roberta Rizzo, da alcuni anni si occupa dell'attività di contrasto e prevenzione alla violenza di genere, svolgendo funzioni di coordinamento e supporto agli Uffici investigativi sul territorio nazionale. C'è chi invece, come Ilaria Bidini, 32enne aretina, è stata insignita per la lotta al cyber bullismo attraverso la creazione del gruppo su Facebook dal nome "Stop al bullismo e al cyber bullismo".

L'impegno nell'attività scolastica per i terremotati

Infine, riconoscimenti anche a chi è stato impegnato nell'attività scolastica per i ragazzi colpiti dal terremoto come Maria Rita Pitoni, 57enne rietina, ex volontaria della Croce Rossa Italiana in Iraq e in Kosovo e attualmente dirigente scolastica ad Amatrice, Accumuli e Cittareale, o Maria Vincenza Bussi, 66enne di Pescorocchiano (RI), dirigente scolastico in pensione che ha continuato a collaborare con il Ministero dell'Istruzione come componente della task force per il regolare svolgimento dell'attività scolastica nei territori colpiti dal terremoto del 24 agosto 2016. Premiata anche Patrizia Palanca, 64enne ascolana, dirigente scolastica (presso l'Istituto Comprensivo di Acquasanta Terme e Arquata del Tronto) che a seguito del terremoto dell'ottobre 2016 ha svolto un ruolo strategico nell'integrazione della comunità di studenti colpiti dal sisma.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"