Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Padre riduce paghetta a figlia, lei lo denuncia: avrà 350 euro al mese

Foto d'archivio
2' di lettura

È successo a Pordenone dove una ragazza di 26 anni in ritardo con gli studi universitari percepiva solo 20 euro al mese dal genitore, per via dei risultati scolastici. Il tribunale di Trieste le dà ragione: "Papà continui a mantenerla"

Una studentessa di 26 anni di Pordenone, fuoricorso all’università, si è rivolta ai giudici per ottenere il mantenimento dal padre. L’uomo, separato dalla madre della ragazza, le aveva ridotto la "paghetta" a 20 euro alla settimana, dopo aver scoperto il suo ritardo negli studi. Le aveva anche tagliato spese mediche, per il carburante, per l’abbigliamento e per altre necessità simili. La Corte d'appello di Trieste ha dato ragione alla ragazza. Secondo i giudici, il padre ha l'obbligo di mantenere il figlio che non è riuscito a conquistarsi l'indipendenza economica. 

Assegno di 350 euro al mese

L’uomo, secondo quanto stabilito dal tribunale in una sentenza del 5 maggio, dovrà così corrispondere alla figlia un assegno mensile di 350 euro, fino al 2019. La richiesta iniziale della ragazza era stata più alta: 2.577 euro al mese, per spese di salute, istruzione e bollette della casa, oltre a 400 euro di "paghetta" mensile e un migliaio di euro per poter andare in vacanza. 

Le tappe giudiziarie della vicenda

La studentessa aveva citato in giudizio il padre davanti al tribunale di Pordenone per chiedere al genitore di provvedere al suo mantenimento, ordinario e straordinario, secondo gli obblighi assunti durante il divorzio con la madre. Il tribunale aveva dato ragione alla ragazza stabilendo un assegno in suo favore di 500 euro al mese. Il padre aveva quindi presentato ricorso alla Corte d'appello di Trieste, spiegando di provvedere già al mantenimento della figlia che viveva con lui e di voler collegare la cifra da darle ai risultati nello studio, per ragioni educative. 


Leggi anche:
  • Uragano Irma distrugge 90% delle case a Barbuda, 9 morti nei Caraibi
  • Bimba morta di malaria, oggi l’autopsia. Forse contagiata a Bibione
  • Bimba morta di malaria: stesso parassita dei due minori ricoverati
  • Malaria: cos'è e come si trasmette. SCHEDA
  • Leggi tutto
    Prossimo articolo
    Segui Sky TG24 sui social:

    SCELTI PER TE

      Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

      Clicca l'icona e seleziona

      "Aggiungi a Schermata Home"

      Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

      Clicca l'icona e seleziona

      "Aggiungi a Home"