Doma il bullo: quando il telefonino diventa una difesa

1' di lettura

Il Corecom Lombardia lancia un concorso per i ragazzi delle scuole secondarie di I e II grado: un video girato con un cellulare che contrasti i comportamenti scorretti e poco rispettosi dell’altro. LA CLIP DI PRESENTAZIONE

Leggi anche:
Google, video choc di un disabile: condannati tre dirigenti
Quando i bulli li trovi su Facebook

Un concorso per contrastare il cyber bullismo attraverso lo stesso mezzo di cui si nutre questa forma di abuso: il telefonino. E’ l’idea lanciata dal CORECOM Lombardia (il Comitato regionale per le Comunicazioni) per indirizzare i giovani ad un corretto uso dei nuovi media. L’obiettivo è quello di portare gli studenti a scoprire che il cellulare può anche immortalare azioni positive e non solo comportamenti scorretti e poco rispettosi della dignità e dell’integrità della persona.

Il concorso “Doma il bullo” è aperto a tutti gli allievi degli Istituti Scolastici secondari di primo e secondo grado della Lombardia. Sono ammessi tutti i video, purché originali, realizzati con il telefono cellulare, smartphone o affini, di durata non superiore a 1 minuto e 30 secondi. I filmati dovranno essere inviati alla segreteria del concorso entro il 29 febbraio 2012 e saranno poi pubblicati su YouTube. Sarà poi una giuria di qualità a premiare i video migliori.

“Doma il bullo” è stato lanciato in occasione del convegno organizzato dal Corecom Lombardia “Ragazzi 2.0, cyber bullismo , social networking: come riuscire ad usare correttamente i new media”, dedicata ai rischi che i minori corrono i rete (dall’adescamento on-line, alla concessione dei propri dati personali a fini di lucro, fino al cyber bullismo) e a come evitarli.
Sul sito www.domailbullo.it, realizzato grazie alla collaborazione con la Fondazione Terre des Hommes Italia Onlus, si potranno reperire le ulteriori informazioni necessarie.

Guarda il video

Leggi tutto
Prossimo articolo