Università: Catanzaro, riprese sedute laurea "in presenza"

Calabria
1042adbec21c4b6e9dbacdbee006a656

Rettore De Sarro: segnale di speranza per i nostri studenti

(ANSA) - CATANZARO, 15 SET - Riprese le sedute di laurea in Medicina e Chirurgia "in presenza" all'Università Magna Graecia di Catanzaro "Si ricomincia - é detto in un comunicato - nel pieno rispetto delle prescrizioni sanitarie anti-covid, per iniziare a riportare normalità nella vita universitaria nel Campus".
    "Si riparte - ha detto il Rettore dell'ateneo, Giovambattista De Sarro - dal momento più emozionante per uno studente, quello del conseguimento del titolo accademico dopo gli anni di studio e sacrifici. Un momento che tornerà ad essere condiviso con le persone più care. Vogliamo così un segno di speranza ai nostri studenti, sempre però con l'attenzione e il rispetto massimo alle regole prescritte per contenere il rischio da contagio.
    Quindi, con responsabilità, ripartiamo insieme seppur con alcune restrizioni ancora necessarie, imposte dall'emergenza sanitaria da covid-19".
    "I 31 neolaureati in Medicina e Chirurgia nuovamente "in presenza", in questa fase ancora di emergenza da coronavirus - prosegue la nota - sono stati accolti, in tre sessioni distinte di circa 10 candidati ciascuna, nello spazioso Auditorium del Campus, che può contenere più di 400 posti, con il dovuto e preliminare controllo della temperatura e igienizzazione delle mani, muniti dei dispositivi di protezione individuale, e ben distanziati l'uno all'altro. Ciascun candidato, nel momento della presentazione del proprio lavoro di tesi, a distanza di sicurezza dai componenti della Commissione, ha provveduto personalmente ad utilizzare le protezioni monouso per i dispositivi necessari alla stessa presentazione, per evitare ogni possibile contatto diretto, igienizzando le mani all'inizio ed alla fine". (ANSA).
   

I più letti