Sorpresi a praticare uccellagione, due denunce nel Cosentino

Calabria
3a6c2d05462cf2179dfc482d9ea34671

Erano intenti a catturare volatili con trappola e richiamo vivo

(ANSA) - MORANO CALABROA, 22 AGO - Detenzione di avifauna protetta e uccellagione. Sono questi i reati contestati a due persone di Castrovillari dai carabinieri della Stazione Parco di Morano Calabro. I due sono stati sorpresi in località "Cerreta", nel territorio comunale moranese, al confine con il Parco Nazionale del Pollino, mentre praticavano la cattura di volatili con l'ausilio di una trappola costituita dalle cime di una pianta alle cui punte erano stati legati dei rametti sui quali era stata versata colla per topi. Il cosiddetto "frascone" era favorito dalla presenza di un cardellino vivo che si trovava al di sotto della trappola. Dopo aver posizionato la trappola i due si erano appostati nelle vicinanze incuranti della presenza dei militari che hanno sequestrato tutto il loro materiale. (ANSA).
   

I più letti