Aggredisce ex e le stringe le mani al collo, arrestato

Calabria
fe44321d6f14f1a79423f86ddba7612b

In carcere 39enne,non aveva accettato fine della loro relazione

(ANSA) - CATANZARO, 19 AGO - Aveva raggiunto l'ex compagna sul luogo di lavoro le aveva stretto le mani intorno al collo fino a quasi soffocarla se non fosse intervenuto il datore di lavoro della ragazza. Un uomo di 39 anni è stato arrestato da personale del Commissariato di Ps di Catanzaro Lido in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura.
    A denunciare l'episodio è stata la donna che a seguito delle ferite riportate ha dovuto fare ricorso alle cure del Pronto Soccorso. Nella serata dello stesso giorno l'ex, accompagnato da uno zio e da un cugino, si è presentato in un locale pubblico, gestito dal fratello della donna, per aggredire fisicamente l'uomo. In quest'ultima circostanza era intervenuto anche personale delle volanti che dopo avere riportato la calma avevano denunciato i tre.
    La donna ha raccontato ai poliziotti della relazione intrattenuta con l'ex, durata quasi venti anni e interrotta da un anno, dalla quale è nato un bambino. Dalla rottura del rapporto, ha spiegato, sono iniziati i problemi per il fatto che l'uomo non ha accettato la situazione perseguitandola con messaggi ingiuriosi e minacce di morte per lei e peri suoi familiari, controlli degli spostamenti e altro. (ANSA).
   

I più letti