In fuga dall'Italia perché ricercati, arrestati in Romania

Calabria
64d7e0159df90003170b1214a83a7816

Individuati in distinte attività grazie a Cc Compagnia Bianco

(ANSA) - BIANCO, 05 AGO - Due latitanti di nazionalità romena che avevano lasciato l'Italia per fare rientro nel loro paese d'origine sono stati arrestati grazie ad indagini svolte dai carabinieri della Compagnia di Bianco. Si tratta di Crisan Giusi, di 32 anni, finito in manette in esecuzione di un mandato d'arresto europeo emesso dalla Procura di Rimini per associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe e Marian Augustin Spiciuc, di 42, irreperibile dal dicembre 2018, destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Torino, dovendo espiare una pena di oltre due anni per i reati di violenza sessuale in concorso e corruzione di minorenne, commessi a Torino nel 2009. Crisan è stato individuato attraverso il monitoraggio dei siti di vendita online di auto utilizzati per portare a compimento i propri raggiri ai danni di ignari acquirenti mentre a Spiciuc si è arrivati grazie alle indicazioni fornite alla polizia romena dai carabinieri della stazione di San Luca che hanno utilizzato i dati ottenuti da SI.RE.NE, l'ufficio del Dipartimento della Pubblica Sicurezza che assicura il raccordo con le polizie estere per facilitare la cooperazione internazionale. Per entrambi saranno avviate le procedure di estradizione, al fine di consentire il loro rientro in Italia.
    (ANSA).
   

I più letti