Consiglio Molise,respinta mozione sfiducia a presidente Toma

Molise
e7608193ae8abb476872a64437010cde

10 voti a favore e 11 contrari, compreso quello del governatore

(ANSA) - CAMPOBASSO, 24 MAR - Il Consiglio regionale del Molise ha respinto stasera la mozione di sfiducia al presidente Donato Toma. E' finita con dieci voti a favore e 11 contro.
    Hanno votato a favore tutti i firmatari della mozione: i consiglieri di minoranza del Pd e del Movimento 5 Stelle oltre ai due dissidenti del centrodestra Michele Iorio e Aida Romagnuolo. Voti contrari invece da tutti gli altri consiglieri della maggioranza, compreso lo stesso presidente Toma. Il verdetto finale è arrivato alle 22.30 dopo un acceso confronto durato tutto il pomeriggio e con momenti di altissima tensione.
    Prima del voto, nel dibattito in aula, i firmatari della mozione hanno ribadito le loro critiche al presidente della Regione e alla sua maggioranza. "Una maggioranza - ha detto Andrea Greco del Movimento 5 Stelle - che è politicamente morta. Abbiamo assistito ad una volgare e squallida mercificazione politica.
    Non resta altro da fare che ridare la parola ai cittadini".
    Greco ha anche preannunciato che l'opposizione presenterà una mozione di sfiducia a settimana.
    Critiche anche da Micaela Fanelli (Pd) e dall'ex presidente Michele Iorio (Fratelli d'Italia), mentre Aida Romagnuolo ha confermato il sostegno alla mozione perché il consiglio regionale "non ha difeso gli interessi dei cittadini molisani dando vita ad una delle pagine più tristi e più buie della storia della politica molisana".
    Per la maggioranza l'assessore Vincenzo Niro ha definito la mozione di sfiducia come "una cinica messa in scena, inopportuna e deleteria per il Molise".
    Per il governo regionale ha parlato il vicepresidente Vincenzo Cotugno che ha difeso l'operato della giunta e il modo nel quale è stata fronteggiata l'emergenza sanitaria ricordando la gravità della seconda ondata del virus dovuta alla variante inglese predominante in Molise. "Ora - ha concluso Cotugno - occorre guardare con fiducia alla ripartenza". Ha parlato anche la neo assessora Filomena Calenda: "Sono entrata in giunta solo per continuare a lavorare, non ho svenduto nulla", ha detto. Infine ha concluso il governatore Toma che ha ringraziato la sua maggioranza per il sostegno.
    L'aula sempre oggi ha eletto vicepresidenti dell'assemblea Gianluca Cefaratti (al posto del neo assessore Filomena Calenda) e per la minoranza Angelo Primiani. (ANSA).
   

Campobasso: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.