Tartufo superstar in Molise,ecco Stati Generali a Campobasso

Molise
cf3a51e8339690d70d4e20f1103e7344

Regione maggior produttore nazionale, rilancio e promozione

di Lino Venditti

(ANSA) - CAMPOBASSO, 04 SET - Il Molise in questo fine settimana diventa 'capitale' del tartufo. A Campobasso, per gli 'Stati generali', esperti del settore, addetti ai lavori e giornalisti da tutta Italia parteciperanno all'incontro 'Molise, un'altra Terra - Comunicare la biodiversità', organizzato dalla Regione Molise e dall'associazione 'Città del tartufo' in programma domani 5 settembre, dalle 9.30, al Centrum Palace. L'ANSA ne ha parlato con l'assessore regionale alle Politiche agricole e agroalimentari, Nicola Cavaliere, partendo da una considerazione: in pochi sanno che il Molise è tra le regioni con la maggior produzione nazionale di tartufi. Cosa può fare la Regione, gli è stato chiesto, per promuovere questa ricchezza che rappresenta anche fonte di economia e reddito? "Organizzando un evento prestigioso come questo di sabato e domenica - commenta - per due giorni Campobasso sarà la capitale del tartufo. Occorre poi precisare che il 6 settembre gli ospiti, giunti da tutta Italia, visiteranno il nostro territorio e il vivaio di Campochiaro (Campobasso), il centro di ricerca che feci inaugurare nel 2008, un fiore all'occhiello per il Molise e una struttura all'avanguardia del settore a livello nazionale. Non dimentichiamo infine la presenza, con il supporto della Regione, in grandi manifestazioni enogastronomiche e i successi ottenuti nell'ultimo periodo al Fico di Bologna, a Londra e persino in Thailandia. Il nostro tartufo ha già fatto il giro del mondo, dobbiamo quindi insistere in questa direzione. È una delle priorità programmatiche del Governo Toma". A questo punto è ipotizzabile pensare ad un 'Marchio di qualità e origine Molise'? "Fa parte delle diverse ipotesi in cantiere. Ma è un tema che va approfondito con serietà, che richiede tempo, attenzione e collegialità. Non si può improvvisare e calare dall'alto, anche perché è necessario assolutamente preservare l'equilibrio tra il sistema ambientale e quello economico e sociale. Le formule possono esser tante, l'importante è non perdere mai di vista questo equilibrio". Intanto il riconoscimento Unesco per la 'Cerca e cavatura' potrebbe rappresentare un ottimo trampolino di lancio. "Senza ombra di dubbio, per tale motivo stiamo lavorando al fianco delle associazioni per raggiungere insieme questo ambizioso obiettivo. È un gioco di squadra che vede il Molise in prima linea e lo spirito messo in campo fino adesso è quello giusto. Ognuno è chiamato a fare la sua parte per il bene del territorio, il mondo globale è complicato, veloce e competitivo, non c'è più spazio per i personalismi o le inutili polemiche. Sono ottimista per il futuro e sicuro che i risultati con questo modo di agire arriveranno".
    (ANSA).
   

Campobasso: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.