Orso ucciso, imputato dovrà risarcire Pnalm

Molise
530e1ea110cb6c2ceaccd2d9ed234514

Riconosciuto risarcimento alle parti civili

(ANSA) - L'AQUILA, 23 LUG - Dovrà risarcire il Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, oltre ad altre associazioni che si erano costituite parte civile, l'uomo che uccise a fucilate un orso a Pettorano sul Gizio nel 2014: a stabilirlo è stata la Corte d'Appello dell'Aquila che pur dichiarando inammissibile il ricorso presentato contro l'assoluzione di primo grado sancita dal Tribunale di Sulmona nel 2018, ha riformato le statuizioni di natura civile condannando l'uomo al risarcimento da calcolarsi in separata sede. Le parti civili da risarcire, oltre al Pnalm sono la Lega Antivivisezione, Pro Natura Abruzzo, Associazione Salviamo l'orso e il Wwf: i giudici hanno deciso per una provvisionale di tremila euro, condannando l'uomo al pagamento delle spese processuali del doppio giudizio che ammontano a circa 18 mila euro. (ANSA).
   

Campobasso: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.