Vaccini:Sardegna pronta per terze dosi, "sistema già attivo"

Sardegna
cagliari

Assessore, eventuali open day. Verso campagna informativa

Tutto pronto in Sardegna per l'ampliamento della platea dei destinatari delle terze dosi di vaccino anti Covid-19 a partire dall'1 dicembre con gli over 40. "Il sistema è già preparato", dice all'ANSA l'assessore regionale della Sanità Mario Nieddu che sta anche valutando eventuali Open day per accelerare le somministrazioni in vista di quello che è stato già definito un duro inverno sul fronte della recrudescenza del virus.

 Negli ultimi giorni nell'Isola si è andati avanti con una media di circa 600 dosi aggiuntive e circa 3mila "booster", ma ora servirà un'accelerata. E il commissario Ares-Ats Massimo Temussi ha annunciato un piano di comunicazione per evitare che le persone dilatino i tempi della terza dose sottoponendosi prima al test anticorpale.

"Le modalità operative saranno le stesse che abbiamo già attuato per la prima e la seconda dose con la differenza che adesso il meccanismo è più oliato, abbiamo maggiore esperienza - spiega Gabriele Mereu, responsabile del servizio vaccinoprofilassi Ats Sud Sardegna - E trattandosi di terze dosi anche il meccanismo è più facile, perché conosciamo già i pazienti e quindi anche l'anamnesi è più veloce".

Non ci sarà l'apertura di nuovi centri per la vaccinazione ma verranno utilizzati quelli esistenti. "Abbiamo gli hub aperti e quindi la gente si può prenotare per fare la terza dose - conferma Mereu - poi naturalmente stiamo facendo le terze dosi delle Rsa con i punti vaccinali mobili, nelle case di cura e negli ospedali per il personale sanitario, oltre ai punti vaccinali comunali. In campo ci sono anche i medici di famiglia". 
   

Cagliari: I più letti