Teatro: a Cedac e Jazz in Sardegna la gestione del 'Massimo'

Sardegna
d0849fe2edc27902db83c7365e1100e6

Dall'1 gennaio nuovo corso per lo storico spazio di Cagliari

Nuovo corso per il Teatro Massimo di Cagliari. Lo storico spazio, restituito alla città nel 2009, dall'1 gennaio 2022 sarà cogestito da Cedac e Jazz in Sardegna. Il Comune di Cagliari lo ha dato in concessione per due anni alle due realtà della scena culturale isolana attraverso un bando, dopo la scadenza del precedente periodo di gestione da parte di Sardegna Teatro.

 Il progetto condiviso da Cedac e Jazz in Sardegna prevede un'intensa attività di spettacoli e concerti con 150 giornate nella sala principale da 743 posti e la valorizzazione della sala da 200 posti particolarmente adatta a ospitare piccoli eventi di teatro e musica da camera, sperimentazione e ricerca e la promozione dei giovani talenti, con il debutto di nuove produzioni. "Il Teatro Massimo di Cagliari diventerà il punto di riferimento regionale della programmazione d'eccellenza, non più soltanto per la grande prosa, come finora è stato, ma anche per la musica, la danza, il circo contemporaneo e il Teatro Ragazzi", è il commento del presidente del Cedac Antonio Cabiddu.

 Massimo Palmas, direttore artistico di Jazz in Sardegna, ha sottolineato: "Per Jazz in Sardegna è un ritorno nel teatro dove ha iniziato la sua attività nel 1980 con eventi memorabili e la grande sfida di trasformarlo in un polo d'eccellenza per la musica".

Per Valeria Ciabattoni, direttrice artistica del Cedac, il Massimo rappresenta "Un teatro vissuto dalla città, aperto ogni giorno e reso attrattivo tramite l' arricchimento della sua offerta complessiva".
   

Cagliari: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24