Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Social bombing contro metano Sardegna

1' di lettura

Profilo inondato da messaggi degli "amici di Greta"

Il social bombing, il bombardamento attraverso i social, è scattato alle 15: profili di ministero dell'Ambiente e Regione Sardegna inondati di messaggi dagli "amici di Greta", attivisti e simpatizzanti del Fridays for future (Fff), soprattutto studenti. E non a caso il blitz da tutta Italia era già scattato il venerdì. Oggetto: no al metano in Sardegna. Due righe di testo: "Il metano è un progetto scaduto, solo le rinnovabili possono salvarci dal collasso climatico. Non rubateci il futuro". E chiusura con la scritta metano, con le due ultime lettere in maiuscolo per evidenziare il NO.
    "Forse il metano in Sardegna poteva avere un senso tanto anni fa - spiega all'ANSA Lorenzo Temecle di Fff - Ora non ce l'abbiamo e per noi può essere un'occasione, cioè l'opportunità di passare direttamente alle rinnovabili senza dover dismettere le fonti energetiche inquinanti. Ormai questa è la direzione, la Sardegna ha una chance i più".
    È un no a tutto il metano. Sia a quello che arriverebbe dal mare per essere immagazzinato nei depositi costieri per poi essere trasportato nei depositi interni di tutta l'isola, sia a quello che dovrebbe passare per la dorsale, ma ancora è un'ipotesi, che attraverserebbe tutta l'isola. La mobilitazione continua: il 27 settembre è previsto, con la ripresa delle lezioni a scuola, un grande sciopero con corteo per le strade delle principali città italiane.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"