Folla commossa per funerale Columbu

Sardegna
b6b7c2631490c6689edaa8ebee802abc

Parroco, "la tua storia è una fiaba da ascoltare"

La parrocchia di San Michele Arcangelo a Ollolai non è riuscita a contenere la folla accorsa per il funerale di Franco Columbu, l'ex culturista di fama mondiale e grande amico di Arnold Schwarzenegger - che gli ha dedicato un toccante messaggio di addio sui social - morto dopo un malore nelle acque di San Teodoro il 30 agosto. Tutto il suo paese natale a dare l'ultimo saluto a quel figlio tanto amato diventato famoso negli Stati Uniti. Parenti, amici di una vita, il sindaco Efisio Arbau con la fascia tricolore, l'assessore regionale degli Enti Locali Quirico Sanna, la moglie Maria e la figlia Deborah, arrivate da Los Angeles, con le tre sorelle di Columbu che lo accoglievano tutte le estati in vacanza a Ollolai, insieme dietro la bara avvolta da una composizione di rose rosse.

Nei giorni scorsi centinaia di persone erano arrivate da tutta la Sardegna per rendere omaggio alla salma nella camera ardente allestita in Municipio. "Ogni giorno le campane del mondo annunciano la dipartita inattesa e per noi ingiusta di persone care - ha detto il parroco del paese don Luca Mele nell'omelia -. Quando ciò capita ti senti come affogare, abbandonato da un Dio che a noi pare fregarsene nel mentre che il mare della vita ti risucchia". Il sacerdote ha ricordato il campione, l'uomo di paese, il padre, fratello e marito: "Noi, Franco, ti vediamo lì, in riva, sicuro e sorridente, perché sei abituato a viaggiare e a solcare monti e mari, attraversando le Alpi e l'Atlantico.

Come da pastore e manovale, con 5mila lire in tasca, sei diventato atleta, attore e campione. La tua storia è una fiaba da ascoltare come bambini per imparare a sognare e credere in se stessi. Tutto fatto con umiltà e senza dimenticare Ollolai, che hai reso famoso da paesino invisibile sulla mappa. Il fatto che tu sia seppellito qui Franco è l'estremo regalo alla tua patria e diventerà l'occasione per ritrovarci ancora insieme". "Per noi Franco sarai per sempre immortale e faremo nostro il tuo insegnamento. Se Ollolai si è aperta al mondo oggi lo dobbiamo anche a te", ha detto il sindaco.
   

Cagliari: I più letti