"Ovunque proteggermi" conquista critica

Sardegna
b4c3e9c3d5d66dd9d1b1a28e1a2da472

Ultimo film Angius convince. Gaudioso, è il più bello dell'anno

È secondo al box office in tutta Italia come media copie "Ovunque proteggimi", il nuovo film del regista sassarese Bonifacio Angius, presentato la settimana scorsa in anteprima mondiale al Torino Film Festival e dal 29 novembre in programmazione nelle sale sarde e del resto d'Italia. Un successo strepitoso, rapportato al numero di copie distribuite, quello del secondo lungometraggio di Angius, che oltre al favore del pubblico sta incontrando anche quello dei critici e degli addetti ai lavori.

"È sicuramente il film più bello dell'anno", ha commentato dopo la proiezione a Roma lo sceneggiatore Massimo Gaudioso, storico collaboratore di Matteo Garrone (la sua sceneggiatura per "Gomorra" ha vinto il Premio speciale della Giuria a Cannes nel 2008). In sala Angius e Alessandro Gazale, l'attore protagonista della pellicola. Anche lui applauditissimo dal pubblico e apprezzato senza riserve dalla critica, così come gli altri due interpreti del film: Francesca Niedda e il piccolo Antonio Angius, rispettivamente compagna e figlio del regista.

Un trio di attori non professionisti che sta contribuendo, insieme alla regia lineare e allo stesso tempo raffinata di Angius, al successo di una storia che parla di amore, famiglia, solidarietà tra esseri umani e che è stato girato interamente in Sardegna - tra Sassari, la Basilica di Saccargia, Ploaghe, Porto Torres, Cagliari, il Poetto di Quartu Sant'Elena - con attori sardi e una troupe quasi interamente isolana. Dopo le date a Roma e a Milano, Bonifacio Angius e Alessandro Gazale saranno a Bologna, poi ad Ancona, ancora a Roma e ad Avellino.
   

Cagliari: I più letti