Moby Prince: sfregiata targa a Cagliari

Sardegna
@ANSA
2a131a6213670d594c9d7a9d822f2814

Luchino Chessa sdegnato da azione vandalica, "vergogna"

Sfregio alla memoria delle vittime del traghetto Moby Prince. Ignoti nella notte di Halloween hanno spezzato la targa di marmo che indica la piazza di Cagliari intitolata ai 140 morti, di cui diversi sardi, del disastro avvenuto il 10 aprile 1991 davanti al porto di Livorno. L'atto vandalico, opera probabilmente di un gruppo di teppisti, non è passato inosservato e ha scatenato l'indignazione sui social. Il primo ad esternare sdegnato è stato Luchino Chessa, figlio di Ugo Chessa, comandante del traghetto.

"Non ci sono commenti per questa azione vandalica. Vergogna", si legge nel suo profilo Facebook. "Manca la memoria storica dei fatti, questo è un problema importante del nostro Paese - ha poi spiegato Chessa all'ANSA - Sicuramente si è trattato di un gesto di teppistelli che la notte di Halloween ne hanno fatti tanti, e in mezzo a questi è finita anche la nostra targa. L'avevamo scoperta ad aprile dello scorso anno. Era un simbolo - ricorda - per commemorare le vittime, per non dimenticare una strage in attesa di risposte e di giustizia. Quella targa - promette - sarà rimessa a posto, tutto il resto no".
   

Cagliari: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.