Crac Aeradria: assolti Gnassi, Vitali e Cagnoni a Rimini

Emilia Romagna
da77bd2e6eb00715009623adbd529686

La sentenza in serata, unica condanna per commercialista

Al termine di una camera di consiglio durata praticamente tutto il giorno, il Tribunale di Rimini in serata ha letto il dispositivo con il quale ha assolto tutti gli imputati, tranne il commercialista Santo Pansica, condannato a quattro anni, nel processo sul crac Aeradria, la società che gestiva l'aeroporto di Rimini e fallita nel 2013.
    Assolti con formula piena quindi l'ex sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, l'ex presidente della provincia Stefano Vitali e, il presidente della Fiera di Rimini Lorenzo Cagnoni.
    "Non possiamo che esprimere massima soddisfazione per la sentenza odierna - hanno commentato gli avvocati Cesare e Roberto Brancaleoni, difensori di Cagnoni - che, dopo quasi 9 anni dall'inizio delle indagini, ha finalmente sancito l'assoluta innocenza del presidente Cagnoni anche rispetto all'ultimo reato contestato, dopo che egli era stato prosciolto in questi anni dagli altri dieci capi di imputazione che gli erano stati ingiustamente contestati, tra cui l'infamante accusa di aver fatto parte di una associazione a delinquere, già definita fantomatica dal giudice dell'udienza preliminare".
    "Cagnoni - precisano - persona retta che ha avuto come proprio obiettivo sempre e soltanto il bene della Fiera di Rimini, dell'Aeroporto e della Città. Egli ha dovuto subire in questi anni l'infamia dell'accusa, ampiamente pubblicizzata e data per fondata quando non lo era affatto, ed il sequestro di tutti i propri beni, poi ridotto ed infine revocato". (ANSA).
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24