Sedicenne uccisa: chiesto il giudizio immediato

Emilia Romagna
f31baa58123878fb6017971600aee402

Per omicidio aggravato da premeditazione e futili motivi

La Procura per i minorenni di Bologna ha concluso le indagini e ha chiesto il giudizio immediato per il 16enne accusato di aver ucciso la coetanea Chiara Gualzetti, picchiata e accoltellata ai piedi dell'abbazia di Monteveglio, non distante da casa, il 27 giugno. Il pm Simone Purgato contesta al giovane l'omicidio aggravato dalla premeditazione, dai futili motivi e dalla minore età della vittima. Nel corso degli accertamenti era stata disposta una consulenza psichiatrica secondo cui l'indagato, che aveva confessato il delitto dicendo di aver sentito "voci" e "demoni", era capace di intendere e di volere.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24