Denuncia il marito dopo anni di maltrattamenti

Emilia Romagna
a825b6f827558118db7a4ca8a3e4b1d1

A Bologna, la polizia ha arrestato un uomo di 43 anni

(ANSA) - BOLOGNA, 25 NOV - Per anni ha sopportato in silenzio i comportamenti violenti e aggressivi del marito, senza mai denunciarlo. Fino a ieri notte quando, dopo che lui l'ha nuovamente minacciata e ha cercato anche di colpirla con un pugno prima di uscire di casa, ha deciso di chiamare il 113 e raccontare tutto. E' successo in zona San Donato, periferia di Bologna, dove la polizia ha arrestato un 43enne di origine calabrese che vive in città con la moglie, di poco più giovane, e una figlia di 10 anni.
    Ricevuta la segnalazione, ieri sera la questura ha attivato il 'codice rosso' previsto per gli episodi di violenza sulle donne. Gli agenti hanno raggiunto l'uomo fuori casa per notificargli un provvedimento urgente di allontanamento dall'abitazione familiare, con effetto immediato. Poche ore dopo, mentre la donna era in questura a formalizzare la denuncia, la figlia le ha scritto spaventata perché, mentre era a casa con la nonna, il padre si era messo a urlare davanti al portone, pretendendo di entrare. I poliziotti sono così tornati sul posto e l'uomo è stato arrestato, per maltrattamenti in famiglia e per avere violato la misura ricevuta poco prima.
    (ANSA).
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24