Ragazza investita, l'automobilista resta ai domiciliari

Emilia Romagna
147a826b84f3a27b5f52c852763e651c

Convalida del Gip di Bologna, l'incidente mortale il 12 novembre

Il Gip del Tribunale di Bologna, Letizio Magliaro, ha convalidato gli arresti domiciliari per Davide Melillo, il 45enne che la sera del 12 novembre ha investito e ucciso a Castenaso, nel Bolognese, la 19enne Irene Boruzzi. Melillo, subito dopo l'incidente, è stato trovato con tasso alcolemico nel sangue oltre quattro volte il limite consentito (2,18 grammi per litro). La misura degli arresti domiciliari, chiesti dal pm Giampiero Nascimbeni, che si occupa del caso, è stata condivisa anche dal legale del 45enne, Giovanni Voltarella. "Il mio assistito ha fatto delle dichiarazione spontanee - ha spiegato Voltarella - è distrutto e mortificato per aver tolto la vita ad una ragazza così giovane. Davanti al giudice ha chiesto scusa alla famiglia della 19enne e ha riconosciuto di aver sbagliato a mettersi alla guida in quelle condizioni".

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24