Coronavirus: contagiato è reggiano, era in Cina in vacanza

Emilia Romagna
307f15b2391052df1722d3b4ffb751ba

In isolamento allo Spallanzani di Roma, "è in buone condizioni generali"

Il primo italiano contagiato dal nuovo coronavirus è un ragazzo reggiano, originario di Luzzara. La conferma arriva dal sindaco del paese, Andrea Costa. "Era in Cina per motivi di svago e da lì è stato direttamente rimpatriato con tutte le misure precauzionali del caso. Al momento si trova in isolamento allo Spallanzani di Roma", scrive Costa su Facebook.

Il ragazzo contagiato ha 29 anni e fa il ricercatore negli Stati Uniti. Secondo quanto appreso dall'ANSA si trovava in Cina a Wuhan per una vacanza in occasione del Capodanno cinese, insieme alla sua fidanzata, una ragazza cinese della zona. Il giovane sarebbe stato in Cina per un breve periodo prima di essere rimpatriato insieme agli altri italiani.

La famiglia del ragazzo da questa mattina, dopo aver scambiato alcune parole col sindaco di Luzzara, si è chiusa nel silenzio. Raggiunto telefonicamente dall'ANSA, il padre fa sapere con un messaggio che "in accordo" col figlio non rilascia "alcuna dichiarazione".

Il paziente "è in buone condizioni generali", spiega l'ultimo bollettino medico dello Spallanzani. "Presenta lieve febbricola e lieve iperemia congiuntivale. Il quadro clinico e quello radiologico polmonare sono negativi. Il paziente inizierà in giornata la terapia antivirale". "Anche se non si può escludere del tutto - dice il direttore del dipartimento di Malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità (Iss), Gianni Rezza - è molto improbabile che l'italiano risultato positivo al coronavirus possa avere trasmesso l'infezione a qualcun altro dei 55 italiani rientrati, come lui, dalla città cinese di Wuhan"

Bologna: I più letti