'Caro Luca', Zuppiroli si racconta al nipote

Emilia Romagna
bologna

Monsignor Zuppi: 'La memoria va condivisa'

E' bello condividere la memoria con le future generazioni, perché la memoria va sempre conservata. E' stato il plauso di mons.Matteo Zuppi alla presentazione di 'Caro Luca. Ricordi di una vita raccontati a mio nipote'', il libro di Leda Bassani Zuppiroli (con Giulio Monari) pubblicato da Pendragon.

Personaggio molto noto a Bologna, classe 1931, Zuppiroli aprì nel 1968 con il marito Tonino la trattoria 'Tony', dove fu cuoca per molti anni creando quelle ricette della tradizione bolognese che ancora oggi sono il vanto del locale, gestito dal figlio Stefano con la moglie Marina. La signora Leda è una donna dalla straordinaria forza e vitalità, che anzitutto ama definirsi 'contadina'. A Luca, diciassette anni, nato già nel terzo millennio, ha raccontato la sua vita nella 'bassa' padana, quella di chi ha vissuto nella seconda guerra mondiale e poi la ricostruzione, gli anni della speranza con l'incontro con il futuro marito e l'avvio di un lavoro insieme. E gli ha trasmesso i propri valori.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24