Assolti due medici radiologi a Bologna

Emilia Romagna
@ANSA
597405bc8493df3eded8ae7263f0e1ab

Accusati di non aver richiamato una paziente dopo lo screening

Il tribunale di Bologna, giudice Fabio Cosentino, ha assolto due medici radiologi dell'ospedale Sant'Orsola a processo per lesioni colpose. Erano stati denunciati da una paziente, una donna sulla cinquantina, che si era presentata nel 2016 per uno screening mammografico. In pratica erano accusati di aver stilato un referto negativo e di non aver richiamato la donna, mentre cinque mesi dopo alla paziente venne diagnosticato un tumore alla mammella. I due imputati, difesi dall'avvocato Gianluca Malavasi, non avevano visitato la paziente, ma avevano solo visto le foto fatte dal tecnico di laboratorio. Avevano comunque consigliato, vista una familiarità con questo tipo di tumore, di seguire un percorso approfondito. Nel processo, in rito abbreviato, il giudice ha disposto una perizia che ha concluso che non c'erano elementi di colpa in capo ai medici. Anche la Procura ha chiesto l'assoluzione. La donna non si era costituita nel processo penale ed è in corso una causa civile con l'ospedale.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24