Minacce alla ragazza con la benzina, arrestato

Emilia Romagna
bologna

Dalla Polizia di Bologna con l'accusa di atti persecutori

Dopo averla tempestata, per giorni, di telefonate ed averla minacciata verbalmente, ieri notte si è presentato sotto casa sua, nel quartiere Bolognina a Bologna, con una tanica di benzina ed un accendino. Protagonista della vicenda un 27enne italiano arrestato, intorno alle 4, dalla Polizia con l'accusa di atti persecutori. A far intervenire gli agenti, una ragazza rumena 26enne finita al centro delle attenzioni del giovane conosciuto, giovedì, su un sito di incontri online e con cui aveva intrattenuto una relazione sessuale. Da lì, l'uomo aveva iniziato a telefonarle con insistenza chiedendo di riavere un monile, a suo dire in possesso della ragazza, ritenuto importante dal punto di vista affettivo. In un crescendo di telefonate, il 27enne, ha iniziato a rivolgere alla donna minacce verbali fino al gesto della scorsa notte costato l'arresto. Domani, per lui, è prevista la Direttissima.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24