Studio di Fase 1 su linfomi, Irst coordina per l'Italia

Emilia Romagna
@ANSA
ad6fbe97d6d1c664fdf75d35b7917139

Valuterà sicurezza di combinazione farmaci mai provata prima

Parte un importante studio internazionale di Fase 1 per i linfomi che valuterà la sicurezza e l'efficacia di una combinazione di farmaci mai provata prima: per l'Italia il primo centro di coordinamento sarà l'Istituto tumori della Romagna (Irst) Irccs di Meldola (Forlì-Cesena). Oltre al nostro Paese partecipano Israele, Australia, Stati Uniti, Canada, Francia e Germania.

Lo studio, che coinvolgerà pazienti affetti da linfoma recidivato/refrattario, punta a valutare l'utilizzo combinato di due farmaci, il Pembrolizumab e l'anti LAG3, già utilizzati con esiti positivi singolarmente nella pratica clinica in persone affette da linfoma non-Hodgkin (LNH) e linfoma di Hodgkin (LH) che presentino recidive di malattia. In questa fase l'Irst si occuperà di arruolare i pazienti e di determinare quale sia il giusto dosaggio di somministrazione in termini di sicurezza e tollerabilità, coordinando le attività presso gli altri centri italiani.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24