Molesta ragazzino, chat tra genitori consente di denunciarlo

Emilia Romagna
bologna

È un senza fissa dimora ora accusato di violenza sessuale

a Polizia ha denunciato per violenza sessuale un senzatetto 32enne di origine romena, accusato di avere molestato un ragazzino di 11 anni il 28 marzo in viale Panzacchi, a Bologna. A riconoscerlo, davanti a un supermercato di via Farini dove chiedeva l'elemosina, è stato ieri uno dei papà che avevano visto la sua foto in una chat whatsapp di genitori, dove l'episodio era stato segnalato.

L'uomo ha chiamato il 113 e gli agenti hanno identificato e denunciato il 32enne, senza fissa dimora e con alle spalle qualche precedente. Le molestie erano avvenute mentre l'undicenne era insieme alla baby sitter, che lo stava accompagnando a giocare a tennis. Qualche giorno dopo, il compagno della madre della vittima aveva incrociato per strada il sospetto molestatore e lo aveva fotografato, fornendo l'immagine ai Carabinieri. La stessa immagine era stata diffusa anche nella chat di un gruppo di genitori. Quando è stato fermato dalla Polizia, il 32enne indossava lo stesso cappellino che aveva nella foto.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.