Canoista 17enne morto, aperta inchiesta contro ignoti

Emilia Romagna
@ANSA
1ee4e65e7e95c1813799c724967d2795

Sarà eseguita l'autopsia per accertare le cause del decesso

La Procura di Bologna ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio colposo, contro ignoti, e ha disposto l'autopsia per far luce sulle cause della morte di Alessandro Ferriani, canoista di 17 anni deceduto ieri pomeriggio nel fiume Reno, al lido di Casalecchio. Il ragazzo si stava allenando insieme a due compagni e a un istruttore, quando la canoa si è ribaltata e in seguito non è più riuscito a uscire dall'acqua.

Sono intervenuti i sommozzatori dei vigili del fuoco che hanno recuperato il corpo e poi il personale del 118 che a lungo ha provato a rianimare il giovane, invano. Da un primo accertamento, il ragazzo aveva casco e attrezzatura idonea per un allenamento in condizioni climatiche avverse come quelle di ieri pomeriggio, con freddo e pioggia. Del fascicolo si occupa il pm Antonello Gustapane.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.