Zuppi: 'serve lavoro, non elemosine'

Emilia Romagna
e5e30442843e82dd7cb4e74c8f308c8e

Religioso apre convegno Ucid, 'c'è bisogno di soluzioni stabili'

(ANSA) - BOLOGNA, 26 GEN - "Quello che serve è lavoro, risposte stabili, dignità, professionalità, regole chiare, bene comune. Non elemosine e opportunismi di breve durata". A dirlo l'Arcivescovo di Bologna, Matteo Zuppi, aprendo il Convegno nazionale 'Credito allo sviluppo' dell'Ucid, (l'Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti) a Bologna.
    Nel suo intervento, Zuppi, ha sottolineato le difficoltà del Paese. "C'è tanto bisogno di soluzioni stabili e capaci di aiutare a guardare al futuro per rispondere alle necessità delle persone e delle famiglie", ha spiegato, sottolineando soprattutto la difficile situazione dei giovani: "Se l'ascensore sociale non funziona, non si ha speranza: ne abbiamo così poca che l'unica via è realizzare i desideri emigrando". Come dimostra "la notizia che negli ultimi 5 anni, 244mila italiani hanno lasciato il nostro Paese, dei quali più della metà laureati".
   

Bologna: I più letti