Mostra su Weisz in Sinagoga a Reggio

Emilia Romagna
@ANSA
fc6e81bae17b52855487dc2c135e8b98

Allenatore anni Trenta di Inter e Bologna morì ad Auschwitz

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 16 GEN - La Sinagoga di Reggio Emilia ospita dal 19 gennaio al 3 febbraio 'Arpad Weisz: dal successo alla tragedia', mostra illustrata sull'allenatore di calcio degli anni Trenta perseguitato dalle leggi razziali, ucciso ad Auschwitz. La mostra, realizzata dal Museo ebraico di Bologna, è proposta da Istoreco in collaborazione con i Musei Civici.
    Weisz (1896-1944), ungherese di origine ebraica, dopo un'esperienza calcistica nel campionato italiano degli anni '20 cominciò una brillante carriera di allenatore, vincendo uno scudetto con l'Inter e due con il Bologna. La sua carriera si interruppe con le leggi razziali italiane nel 1938. La moglie Elena e i figli Roberto e Clara morirono ad Auschwitz nell'ottobre 1942. Weisz, assegnato a un campo di lavoro nell'Alta Slesia, rimase in vita per altri 15 mesi.
    Nell'ambito della mostra, il 26 gennaio (ore 18), sarà presentato il documentario 'Giusti - Storie di salvati e di salvatori in Emilia-Romagna', di Mattias Durchfeld e Andrea Mainardi.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.