Siccità: Coldiretti, con la grandine sale conto danni

Puglia
e4a973ed6ff0411f8c791dd6181cf76d

Stimati in oltre cento milioni di euro

ascolta articolo

(ANSA) - BARI, 08 LUG - "L'arrivo di grandine, con trombe d'aria, nubifragi e tempeste di vento fa salire il conto dei danni nelle campagne in un territorio duramente provato dal caldo e dalla siccità che hanno seccato la terra, ridotto i raccolti di grano e tagliato la disponibilità di foraggio per gli animali nei campi arsi dal sole o andati a fuoco per gli incendi con danni stimati in oltre cento milioni di euro". Lo sostiene la Coldiretti Puglia, "in riferimento all'allerta della protezione civile con il maltempo che ha sradicato alberi, fatto cadere muretti e compromesso la viabilità in alcuna zone per le piogge torrenziali".
    "Coltivazioni stese e raccolti distrutti con la grandine che ha colpito a macchia di leopardo - evidenzia l'organizzazione di categoria - la provincia di Bari a Locorotondo, la provincia di Taranto a Castellaneta, con una tromba d'aria a Castellaneta Marina, a San Basilio e nel tratto Mottola - Martina Franca, devastando le coltivazioni in campo, dai vigneti alla frutta, dalla verdura come barattieri, pomodori e zucchine alle mandorle e spazzato via le olive dagli alberi. A Ginosa Marina in zona Marinella sono caduti i pali elettrici per una tromba d'aria che ha lasciato le aziende senza luce". (ANSA).
   

Bari: I più letti