Gran Premio Bari, 55 auto d'epoca sfilano in centro città

Puglia
5c5d7f740bc7034a4cde10232ab0c089

Settima edizione evento organizzato da Old Cars Club

ascolta articolo

(ANSA) - BARI, 25 APR - Il capoluogo pugliese ha ospitato la settima edizione della Rievocazione del Gran Premio di Bari, la sfilata delle auto d'epoca organizzata da Old Cars Club. Sono stati 55 i bolidi provenienti da tutta Italia che hanno corso nelle tre manche sul circuito allestito da piazza Prefettura e poi attorno al borgo antico di Bari sul lungomare. Starter e testimonial di questa edizione è stato, per la seconda volta, Cesare Fiorio, direttore sportivo della Ferrari per tanti anni, il quale ha sbandierato il via di ciascuna delle tre manche. La manifestazione si è aperta con un minuto di silenzio mentre, a due passi dal circuito e con le auto già schierate, veniva deposta la corona in onore ai caduti in occasione della giornata del 25 aprile. Quindi, dalle voci del sindaco Antonio Decaro e degli organizzatori, un auspicio di pace e libertà, con un pensiero all'Ucraina, e la bandiera tricolore che ha dato il via alla gara.
    Cinque le vetture premiate di questa settima edizione: l'Alfa Romeo RL 1924 'Targa Florio' guidata da Venanzioro Fonte è la prima classificata; seconda è la Ermini 1100 Sport del 1946 dell'abruzzese Mauro Giansante; terza la Talbot AV Tourer del 1934, proveniente dalla Germania e guidata da René Van Stokrom.
    L'esemplare di Austin Seven Speedex del 1935 guidato da Mara Sorressa si è aggiudicata il premio per l'equipaggio femminile e alla Corsini Formula Monza del 1965 guidata dalla 24enne Emma Chicco, è assegnato, infine, il premio per l'equipaggio più giovane. (ANSA).
   

Bari: I più letti