Miriam Leone premiata al Bif con l'ulivo, lo dedico alla pace

Puglia
e09dbf917de92568d76a01079035ae20

Serata di chiusura del festival nel teatro Petruzzelli di Bari

ascolta articolo

(ANSA) - BARI, 03 APR - L'attrice Miriam Leone ha dedicato alla pace il premio 'Anna Magnani' ricevuto ieri sera al Bif&st, il Bari International Film Festival. Il premio era un ramo di ulivo. "L'ulivo è anche simbolo di pace e in questo momento pace lo diciamo così", ha detto l'attrice sul palco del teatro Petruzzelli, sollevando il riconoscimento tra gli applausi del pubblico. Miriam Leone è stata premiata come migliore attrice protagonista per il suo ruolo nel film Diabolik dei Manetti Bros. A consegnarle il riconoscimento il sindaco di Bari Antonio Decaro. Nella serata conclusiva del festival è stato assegnato anche il premio 'Mario Monicelli' per la regia del film Ennio, dedicato al maestro Morricone, al regista Giuseppe Tornatore, in videocollegamento. Il premio è stato ritirato da Andrea Occhipinti, presidente della casa di produzione e distribuzione Lucky Red. Sul palco anche il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il quale, rivolgendosi a Tornatore, ha detto: "Mi hai restituito l'orgoglio di uomo del Sud". "Grazie al Bif&st - ha aggiunto - alla ricostruzione del Petruzzelli, grazie alla cultura, ci siamo resi conto che questa specie di doping non dannoso che crea dipendenza, come la cultura, ha rimesso in piedi una regione del Sud che nessuno ricordava. Una delle caratteristiche di questa regione meravigliosa è che della scarsità ha fatto la sua forza. E grazie al Bif&st siamo riusciti a fare di Bari una delle capitali della cultura italiana". (ANSA).
   

Bari: I più letti