Bif&st:regista ucraina, 'molti artisti combattono al fronte'

Puglia
40e0dca54cac2895b052e6c1a387fc0f

Daria Onyshchenko con slogan su maglia 'nave russa fottiti'

ascolta articolo

(ANSA) - BARI, 28 MAR - "La reazione degli artisti ucraini alla guerra è molto diversa ma in tutti i casi molto coraggiosa.
    Sono profondamente orgogliosa di tutto quello che i miei amici cineasti e intellettuali in Ucraina stanno facendo. Molti sono in prima linea e stanno combattendo la forza militare talvolta anche con una preparazione minima, se non assente". Sono le parole di Daria Onyshchenko, regista del film Zabuti (The Forgotten), proiettato oggi fuori concorso per la sezione Panorama internazionale del Bif&st, il Bari international film festival. La regista questa sera, sul palco del teatro Petruzzelli, riceverà il Premio Federico Fellini dedicato ai cineasti dell'Ucraina. Per l'occasione indossa come una mantella la bandiera dell'Ucraina e sulla maglietta ha la scritta, in Ucraino, "nave russa, vai a farti fottere", diventato il motto dei combattenti ucraini dopo l'attacco all'isola dei Serpenti.
    "Queste persone - dice riferendosi ai colleghi cineasti che stanno combattendo - non hanno mai avuto una preparazione e imbracciato un'arma e mettono a rischio la loro vita a volte anche senza gli strumenti basilari, come i giubbotti antiproiettili o i caschi. Molti artisti invece sono all'estero e da lì stanno cercando di dare il proprio supporto attraverso progetti, raccolte fondi, acquistando in occidente materiale per fornire aiuto a chi è al fronte, ai registi che stanno lottando". (ANSA).
   

Bari: I più letti